Taffo, ironia della morte: riderne è l’unico modo per uscirne vivi

Taffo, "riderne è l'unico modo per uscirne vivi". L'ironia della morte diventa un libro.

“Taffo. Ironia della morte. Riderne è l’unico modo per uscirne vivi”, è il libro di Riccardo Pirrone che racconta già dal titolo cosa si cela dietro la strategia di marketing della nota agenzia di pompe funebri di Luciano, Giuseppe e Piero.

Riccardo Pirrone, l’autore del libro, è il social media strategist di Taffo da alcuni anni. Laureato in scienze della comunicazione all’Università la Sapienza di Roma, è specializzato in comunicazione d’impresa.

taffo

Il libro voluto dall’azienda è l’epilogo di tutta la campagna sui social portata avanti da anni che, con ironia, “scherza” sulla morte.

Una campagna a effetto che ha portato a livello nazionale la conoscenza del brand con post virali visti da milioni di persone.

Diventata famosa per le sue campagne irriverenti, l’agenzia di pompe funebri Taffo è riuscita a catturare grande attenzione sui social e persino a creare un’enorme community di fan, grazie a una strategia di comunicazione controcorrente basata sul black humor.

pubbli taffo

“Nessuno vuole sentirsi ricordare che la propria morte o quella di un proprio caro può arrivare in qualsiasi momento, e infatti rassicuriamo tutti: Ci vediamo il più tardi possibile”, dice Riccardo al Cap0oluogo.

“Ma come si vende l’invendibile? Ridere della morte è davvero possibile?”.

Riccardo con questo libro dimostra che non solo è possibile, ma che è anche necessario. In queste pagine racconta come è nato il successo di Taffo e come si combattono e sovvertono i tabù. Tramite copy persuasivi e scelte coraggiose, con un’ironia sempre pungente e a volte emozionale, è riuscito a dissotterrare e portare alla fama nazionale una semplice agenzia funebre.

pubbli taffo

Tra post inediti e altri più conosciuti, tra lezioni di real time marketing e il Gay Pride, tra la Hit dell’estate e i meme più divertenti: per la prima volta il brand più irriverente d’Italia viene raccontato nei minimi dettagli. Ma non è solo questo, è anche un libro per chiunque lavori o voglia avvicinarsi al mondo del digital marketing e risponde a chi si chiede: come si fanno dei post virali? Come si parla sui social?

Nel libro di Riccardo vengono “svelati” i punti cardine che sono alla base del cinismo: “siamo buoni anche con ironia. Negli anni abbiamo sposato diverse campagne che ci stanno a cuore, in linea con i valori del brand. Abbiamo portato avanti una comunicazione profonda, non classica e fuori dagli schemi, scegliendo anche di collaborare con enti e onlus per scopi benefici e di sensibilizzazione”.

Come è arrivato Riccardo a lavorare per Taffo?

pubbli taffo

“Avevo creato 5 anni fa il primo comparatore di funerali che seleziona tutte le agenzie funebri di una zona e le mette a confronto per prezzi e servizi. Questo studio era uscito su tutti i giornali e sono stato contattato da Alessandro Taffo. Da lì la prima collaborazione. Abbiamo fatto delle campagne social che avevano preso la linea ironica, le prime erano presenti sui cartelloni a Roma e nel mondo del 2.0 hanno preso velocemente piede sui social”.

“Perchè un libro? Volevo mettere nero su bianco il lavoro fatto in questi anni, in modo da lasciare ai ‘posteri’ anche una guida, un qualcosa che rimanesse di concreto su anni di lavoro unici a livello mondiale. Taffo oggi non è più solo un’agenzia di pompe funebri ma si muove come un vero e proprio influencer“.

riccardo pirroni
pubbli taffo

Soddisfatto del libro anche Piero Taffo, dell’agenzia dell’Aquila: “Dopo anni di lavoro siamo molto contenti dei risultati ottenuti. Non è facile fare questo mestiere ma abbiamo sempre agito con correttezza. Alla fine anche scegliere di ironizzare è stata la mossa giusta: Riccardo è un ragazzo in gamba. Siamo una grande squadra e una famiglia unita, armi vincenti in qualunque professione!”.

piero Taffo