Incendi a L’Aquila, 7 Canadair e uomini al lavoro per combattere il fuoco

Dispiegamento di uomini e mezzi nelle operazioni di spegnimento. Due incendi simili, a distanza di un giorno, hanno mandato in fumo ettari ed ettari di bosco. 7 Canadair di nuovo in azione fin dalle prime luci del giorno

L’Aquila continua a bruciare. Dispiegamento di uomini e mezzi nella corsa a spegnere le fiamme. Due incendi simili, a distanza di un giorno, hanno mandato in fumo ettari ed ettari di bosco, ad Arischia e a Cansatessa, dove le fiamme sono arrivate a lambire le abitazioni.

AGGIORNAMENTO DELLE 17 – Le fiamme, spinte dal vento verso la sommità delle dorsali del sistema montagnoso tra le frazioni interessate dagli incendi all’Aquila, sta definendo un unico fronte di fuoco tra le frazioni di Arischia e Cansatessa. Le due zone continuano a essere gestite come fronti separati dalla Sala Operativa della Protezione Civile Regionale, per razionalizzare il coordinamento degli interventi.

Intanto in alcune zone della città da qualche minuto sta piovendo.

Sul fronte di Arischia stanno operando un Canadair, un Ericsonn, 2 elicotteri. Due mezzi aerei si sono concentrati sulla zona di via Macindole per proteggere un’antenna di telefonia minacciata dalle fiamme e le case a ridosso. La priorità ad Arischia, conferma la Sala di Controllo della Protezione Civile, è contenere l’espandersi del fuoco verso le infrastrutture, tra cui numerosi tralicci, e controllare gli alberi della pineta che, infiammandosi come torce, fanno ripartire il fuoco.

Sulla zona di Cansatessa sono attivi 4 Canadair e 1 elicottero regionale. Le abitazioni sono state messe in sicurezza e le fiamme sono sotto controllo. Un momento di difficoltà è stato vissuto dal personale regionale quando, accerchiato dalle fiamme spinte dal vento, ha dovuto lasciare la realizzazione di una linea tagliafuoco.

Su entrambi i fronti sono al lavoro complessivamente 26 squadre di volontari di Protezione Civile, tutte dotate di certificazione di secondo livello antincendio.

AGGIORNAMENTO DELLE 14 – Riprese, con le prime luci dell’alba , le operazioni di contenimento degli incendi di Arischia e Pettino, la Protezione Civile supportata dal 9°Reggimento Alpini, attrezzato con mezzi speciali movimento terra, ha realizzato delle linee tagliafuoco per impedire alle fiamme di raggiungere le abitazioni.

La situazione, benché difficile, risulta per ora sotto controllo. Sono 7 i Canadair impiegati oggi, 5 operanti sul monte di Pettino sopra Cansatessa e 2 ad Arischia, in azione costante anche l’elicottero della Protezione Civile Regionale e l’elicottero Erickson, con 9000 litri di portata.

Distribuiti sui due fronti operativi sono presenti: 45 volontari della Protezione Civile, 38 Vigili del Fuoco con 10 mezzi a terra e 44 militari del 9°Reggimento Alpini con 13 mezzi. Tutte le operazioni vengono coordinate dalla sala operativa dell’Aquila, che ha monitorato la situazione per tutta la notte comunicando costantemente con i vari presidi dislocati in vari punti strategici. A rinforzo della flotta aerea un ulteriore elicottero Erickson raggiungerà l’aereoporto di Preturo, dove è stato attivato il rifornimento carburante.

Nuovo incendio sulla montagna di Cansatessa, fiamme vicino alle abitazioni

Vigili del Fuoco, Esercito e Protezione Civile sul fronte dell’emergenza incendi. Molti anche i volontari civili. La polizia, nella giornata di ieri, ha accertato il ritrovamento degli inneschi in entrambi i roghi divampati. Il fuoco è stato appiccato alla stessa ora di giovedì anche ieri a Cansatessa.

Incendi a L’Aquila, ritrovati inneschi nei roghi di Arischia e Cansatessa

Incendi a L’Aquila, i numeri dell’intervento dei Vigili del Fuoco

Sono arrivate a dare manforte agli uomini dei VVF anche tre sezioni operative rispettivamente da Terni, Rieti e Ascoli. Per i Vigili del Fuoco sono inoltre impegnate squadre a terra arrivate da Pescara e Teramo. In totale presenti sul campo nelle operazioni di spegnimento ci sono 76 unità e 35 mezzi, oltre ad un Nucleo Nazionale Sapr.

Le operazioni sono riprese nuovamente fin dalle prime luci del giorno.

Le immagini arrivate ieri sera.