A14, dalle 9 alle 14,30 ostaggio dell’autostrada

Caos e disagi per l'intera mattinata, per la chiusura del tratto tra Pescara Ovest e Atri Pineto, Automobilisti bloccati per ore: il racconto di alcune famiglie aquilane.

Nuove disavventure sulla A14. Caos e disagi per l’intera mattinata, per la chiusura del tratto tra Pescara Ovest e Atri Pineto, nel tentativo di far desistere dal suicidio un giovane. Automobilisti bloccati per ore: il racconto delle famiglie aquilane.

C’erano anche diverse famiglie aquilane sulla A14, incolonnate nel traffico sotto i 40 gradi del primo sabato di agosto. Code chilometriche si sono create sul tratto autostradale abruzzese, con molti che hanno segnalato alla nostra redazione una non immediata segnalazione della chiusura del tratto stradale questa mattina.

Solo dalle 14,30 le auto hanno ricominciato a defluire regolarmente. 

A14, “noi ostaggio dell’autostrada”

Alla redazione del Capoluogo il racconto di una malcapitata famiglia aquilana, in viaggio per il mare. “Siamo rimasti bloccati per più di 5 ore, sotto il sole cocente – denuncia una mamma – Ci siamo informati e abbiamo fatto una segnalazione al 112, temevamo per i nostri bambini, per ore al sole senza acqua. Ci è stato spiegato, però, che non si poteva far nulla per soccorrere i viaggiatori bloccati nel traffico”.

Come la famiglia che racconta, molte altre sono state le persone rimaste ferme per ore, dietro le file lunghissime delle auto imbottigliate nel traffico. I disagi hanno interessato, poi, anche la circolazione ordinaria e gli interventi richiesti ai vigili nel territorio circostante.