200 migranti in Abruzzo: tamponi per i 50 assegnati alla provincia dell’Aquila

Dei 200 migranti assegnati all'Abruzzo dal Ministero dell'Interno, 50 arriveranno in provincia dell'Aquila. Per loro tamponi Covid e isolamento fiduciario. Le precisazioni della Prefettura

Dei 200 migranti assegnati all’Abruzzo dal Ministero dell’Interno, 50 arriveranno presto in provincia dell’Aquila, di cui 15 proprio al Comune dell’Aquila. Per loro tamponi Covid dalla Asl1 e isolamento. Le precisazioni della Prefettura.

Il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno ha disposto il trasferimento in Abruzzo di 200 migranti sbarcati a Lampedusa dall’Africa, facenti parte della prevista ripartizione su base nazionale.

Le strutture sanitarie presenti sull’isola hanno effettuato alle persone sbarcate ed accolte i test covid obbligatori: i 200 migranti assegnati all’Abruzzo sono risultati tutti negativi, 50 di loro sono stati sottoposti a tampone, 150 a test sierologico.

Per quanto attiene alla provincia dell’Aquila saranno tre le strutture destinate all’accoglienza, con una ripartizione che prevederà l’assegnazione di 20 migranti al Comune di Civita d’Antino, 15 al Comune di Canistro e 15 al Comune dell’Aquila.

Gli extracomunitari saranno tutti sottoposti a tampone covid a cura della Asl 1 Avezzano, Sulmona, L’Aquila e resteranno in isolamento fiduciario all’interno delle strutture di riferimento, con monitoraggio giornaliero della temperatura corporea e uso obbligatorio della mascherina anche negli spazi aperti ove non si possa rispettare il previsto distanziamento sociale.