Sub aggregato Trecco, a fine luglio arriva il commissario

Sub aggregato Trecco, a fine luglio arriva il commissario. Ordine di demolizione per alcuni abusi edilizi.

Il commissario del sub aggregato Trecco in centro storico all’Aquila subentrerà entro il 30 luglio.

A darne notizia, una fonte verificata e qualificata del Capoluogo.

Il sub aggregato Trecco, che si trova su via Minicuccio D’Ugolino,  è al centro di una lunga e annosa vicenda legata alla ricostruzione post sisma.

Dopo la notizia del commissariamento del sub aggregato Trecco, deciso con delibera del Comune e anticipato dal Capoluogo, c’era stata la replica di alcuni tecnici impegnati nella ricostruzione dell’aggregato che avevano chiesto di smentire la notizia del commissariamento.

Secondo la fonte del Capoluogo, i tecnici avevano chiesto la smentita del commissariamento, “per far approvare un progetto in sanatoria, già respinto dall’USRA e sicuramente non approvabile in base al combinato disposto di quanto stabilito dalla Soprintendenza, dal Comune, con l’ordine di demolizione, e dal genio civile che, tra l’altro ha comunicato d’aver trasmesso la pratica alla Procura della Repubblica per la verifica degli aspetti penali e sanzionatori relativi agli abusi stessi”.

Sub aggregato Trecco: l’iter del commissariamento

“Il loro cavallo di battaglia era la speranza di non riuscire a far insediare il commissario, appositamente e giustamente nominato dal Comune per porre fine ad un’ indecente serie di malversazioni promosse e perpetrate dal clan di cui si è riferito”.

“Purtroppo per loro, nei giorni scorsi, il dirigente del settore commissariamento, l’architetto Roberto Evangelisti, forse, proprio accogliendo l’ennesima sollecitazione, ha rimesso a tutti gli attori della vicenda una chiara comunicazione nella quale si dà luogo dell’avvio dell’iter iniziato già dal 20 febbraio, assicurando che lo stesso si concluderà entro il 30 luglio”.

“Questo atto di commissariamento, sicuramente porrà fine ad uno scandaloso tentativo di modificare, a proprio piacimento, un edificio storico, che è uno dei tanti, dei quali, purtroppo, non molti sono rimasti integri, che hanno contribuito, in maniera determinante a costruire l’immagine della nostra città, in Italia e nel mondo, come quella che, per il suo centro storico, è chiamata la città di Federico.”.