Tante presenze sul Gran Sasso, attivato bus navetta da piazzale Simoncelli

Raddoppiate le presenze sul Gran Sasso, l'amministrazione comunale potenzia i collegamenti.

Gran Sasso, Biondi e Mannetti: “Raddoppiate presenze, dal prossimo fine settimana attivo servizio navetta dal parcheggio”.

“Intensificate le corse e raddoppiate le presenze. Il fine settimana sul Gran Sasso ha fatto registrare il pieno, nonostante la giornata di sabato, dal punto di vista meteorologico non sia stata delle migliori. Anche per questo, dal 25 luglio, attiveremo in servizio di bus navetta gratuito da piazzale Simoncelli a Fonte Cerreto“. A comunicarlo sono il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore alla Mobilità, Carla Mannetti, a seguito degli interventi di incentivo all’utilizzo in sicurezza di Fonte Cerreto e di Campo Imperatore.

“In questi giorni abbiamo raccolto, dopo un percorso partecipativo, apprezzamento e suggerimenti. Siamo consapevoli delle necessità delle categorie e del bisogno immediato di recupero e rilancio delle proprie attività. Per questo, e immaginando anche una fruibilità delle nostre bellezze, sostenibile e a lunga scadenza, abbiamo progettato ulteriori interventi di sostegno integrativo”.

Dal Comune ricordano che il prezzo delle corse è stato abbassato, due giorni fa, da 15 a 10 euro, che la funivia parte ogni 20 minuti invece che ogni 30, che la sosta a lungo termine è vietata nel piazzale di Fonte Cerreto, ma sono possibili carico e scarico bagagli e fermate temporanee. Come già ricordato, da sabato 25 luglio entrerà in funzione il servizio navetta dal piazzale Simoncelli che può contenere fino a mille posti auto e che è raggiungibile in 5 minuti a piedi da Fonte Cerreto. Sia Simoncelli che Cerreto sono, inoltre, oggetto di un progetto di riqualificazione. Nell‘area di Fonte Cerreto, ancora, sono in corso di realizzazione 4 posti auto dedicati alle persone con disabilità.

“La Giunta, nel maggio scorso, ha già approvato un atto deliberativo per concedere occupazione di suolo pubblico gratuita. Per questo invitiamo gli esercizi commerciali a fare domanda – finora non ne abbiamo ricevute – anche per il piazzale che può e deve rappresentare un luogo di bellezza e rinfrancamento, la porta del Gran Sasso, pieno di vitalità ed emblema di naturalità e salubrità”, concludono sindaco e assessore.