Biondi contro De Santis, atteggiamento inaccettabile

Attacco frontale di Pierluigi Biondi nei confronti del capogruppo della Lega Francesco De Santis. Il sindaco chiede spiegazioni ai vertici regionali della Lega.

“È inaccettabile l’atteggiamento di chi getta fango sull’amministrazione di cui è parte integrante”.

È questo il commento del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi al termine dell’infuocato consiglio comunale, il primo tenuto in presenza dopo l’emergenza Covid.

È inaccettabile l’atteggiamento di chi, persino nel giorno in cui in Consiglio comunale vengono annunciati 6,5 milioni di euro a fondo perduto a sostegno delle attività produttive del cratere e un Piano del Commercio che la città attende da quasi vent’anni, getta fango sull’amministrazione di cui è parte integrante“.

“Se il capogruppo nell’assise civica comunale del partito che a livello nazionale esprime la maggioranza relativa della coalizione di centrodestra ritiene utile questa condotta, condita da atteggiamenti derisori e offensivi nei confronti dei suoi stessi alleati, illustri alla città qual è il suo obiettivo e per quale motivo sente di provare vergogna, come ha dichiarato in aula”.

“Quando sostiene di sentirsi in imbarazzo per l’azione della compagine che guida la città, inoltre, viene da pensare che lo stesso sentimento – che è l’esatto opposto del mio – è indirizzato anche nei confronti degli assessori attuali che la sua formazione esprime in giunta ed evidentemente anche per quelli passati, che oggi ricoprono importanti ruoli istituzionali e politici a livello nazionale e regionale”.

“Il partito spieghi se si tratta di una posizione condivisa o personale“, conclude il sindaco.