Napoli Calcio a Castel di Sangro, De Laurentiis: “Impianti così neanche al San Paolo”

Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro per 6 anni, questa mattina la presentazione della convenzione. De Laurentiis: "Territorio ricco, strutture e bellezze che non conoscevo".

“Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro è un grande spot per l’Abruzzo, un’occasione unica per promuovere le nostre bellezze e la cultura dell’accoglienza turistica”.

Così l’assessore regionale allo Sport, Guido Liris, ha commentato l’accordo, illustrato oggi a Napoli, che porterà la squadra di calcio del Napoli a effettuare il ritiro pre-campionato a Castel di Sangro, per i prossimi sei anni, rinnovabili per altri sei.

Alla conferenza stampa che si è tenuta a Napoli questa mattina hanno preso parte anche il presidente del Napoli calcio, Aurelio De Laurentiis, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, il presidente della provincia dell’Aquila e sindaco di Castel di Sangro, Angelo Caruso.

“Ho chiamato il sindaco di Roccaraso che mi ha invitato a Castel di Sangro. Mi hanno ricevuto, sono rimasto abbagliato da una bellezza che non conoscevo. C’è uno stadio fatto apposta per il calcio, con illuminazione perfetta per le partite notturne, progettato per gli Europei Under 18”, ha detto De Laurentis.

“Quando sono entrato lì e ho visto lo stadio da 7 mila posti a sedere, doppi spogliatoi e palestre con uffici per tutti, mi sono detto ‘aspetta’. Nemmeno al San Paolo abbiamo tutta questa roba, c’è anche un altro campo da gioco ed un terzo in erba sintetica. In più una costruzione altra ancora: un palazzetto dello sport, sono entrato e mi hanno raccontato tutto. Ci sono anche tantissimi campi da tennis, devo dire che ho fatto una sola gita e mi sono innamorato del posto”.

Marsilio: “Sogno un Napoli-Real Madrid a Castel di Sangro

Soddisfatto il presidente Marsilio: “Per la Regione Abruzzo è un’incredibile occasione di promozione. Basta conoscerlo e purtroppo è poco conosciuto. Il nostro è uno straordinario giacimento territoriale da valorizzare, nel tempo non lo è stato fatto, ma noi ci stiamo impegnando per invertire il trend”.

“Quando ci siamo sentiti la prima volta con De Laurentis, ci siamo intesi subito, dalla mattina presto in cui siamo stati in contatto. Noi speriamo in un Napoli-Real Madrid a Castel di Sangro”, ha aggiunto Marsilio.

“Avremo in Abruzzo – ha proseguito Marsilio – il ritiro di una squadra come il Napoli calcio, una squadra di livello nazionale e internazionale che al mondo può vantare, insieme a poche altre società calcistiche, decine e decine di milioni di sostenitori, sparsi in tutti i continenti, grazie alla storia di emigrazione che ha conosciuto. Una storia incredibile di promozione e di marketing territoriale. L’Abruzzo basta conoscerlo per innamorarsene. Negli anni passati c’è stata una scarsa attività e poca consapevolezza di questo grade giacimento che possediamo”.

“Noi stiamo puntando alla promozione per invertire il trend e Castel di Sangro ha avuto nel tempo la lungimiranza di fare importanti investimenti. Cominciamo a raccogliere i risultati. Il contratto prevede un accordo pluriennale. Sono certo che il Napoli calcio e tutti i tifosi si innamoreranno anche loro dell’Abruzzo”.

“Potranno stare vicini ai loro beniamini a pochi ore da Napoli, godere delle nostre strutture ricettizie e della nostra rinomata gastronomia, pernottare, stare insieme e festeggiare sperando che la condizione epidemiologica lo permetta. Una montagna da vivere in tutte le stagioni”.