Greg e Max Paiella ai Cantieri dell’Immaginario: “Gli aquilani sono tosti!“

Greg e Max Paiella per i Cantieri dell'Immaginario. "Apoftegmi musicali per ridere e riflettere. L'aquila ha lo spirito giusto per risorgere".

Greg e Max Paiella a L’Aquila per i Cantieri dell’Immaginario portano in città “Apoftegmi musicali”: canzoni, stornelli e dialoghi per ironizzare sulla vita e i rapporti interpersonali.

Non hanno bisogno di presentazioni: Greg, (Claudio Gregori) è attore, comico, musicista e cantante, con trascorsi in radio, Max Paiella è un musicista, cantante, comico e vignettista.

Il Capoluogo li ha intervistati a Piazza Duomo, durante le prove dello spettacolo.

“L’Aquila è una città che ha tanta voglia di rinascere – hanno detto Greg e Max Paiella al microfono del Capoluogo – e noi questa sera speriamo di portare una ventata di positività con il nostro spettacolo”.

“Raccontiamo con gli stornelli tutto ciò che succede nella vita di ognuno di noi – spiega Max Paiella – . I personaggi che portiamo e che abbiamo messo in questo spettacolo vengono anche dal nostro vissuto. Ci sarà un pizzico di humor nero, si parte dalla tristezza e tutto potrà migliorare”.

Humor nero per una città che ha voglia di sorrisi e Greg lo sa bene, essendo un “amico” del capoluogo d’Abruzzo.

“Ho frequentato tanto la città sia per lavoro che per diletto. Ho visto una città che va avanti e gli aquilani hanno spirito per risorgere anche in un periodo storico come questo dove la resurrezione viene ambita a gran voce”.

L’intervista integrale a Greg e Max Paiella.