Riduzione tasse UnivAq, Maccarone (Lega): “Ha vinto il buonsenso”

Riduzione tasse universitarie UnivAq. Soddisfatto Alessandro Maccarone, coordinatore degli studenti universitari del Centro Italia della Lega Giovani: "Hanno vinto gli studenti e il buonsenso".

“Da studenti ma prima ancora da cittadini ci riteniamo soddisfatti delle misure di riduzione delle tasse che nei giorni scorsi sono state approvate in Senato Accademico all’Università dell’Aquila”.

Lo dichiara in una nota Alessandro Maccarone, Coordinatore degli studenti universitari del Centro Italia della Lega Giovani.

“Il provvedimento prevede, tra le altre cose, l’importante innalzamento della No-Tax Area a €21mila euro, ben oltre i parametri annunciati dal Governo, e la riduzione di 300 euro rispetto alla tassazione vigente per le fasce ISEEU da 21.000 a 30.000 euro. Il tutto senza comportare aumenti per le fasce ISEEU più alte, a differenza di altre Università”.

“Eravamo preoccupati rispetto ad alcune ipotesi trapelate precendentemente in certi ambienti, come ad esempio l’idea del prestito d’onore. Seppur legittimo, esso non rappresenta la giusta risposta alle difficoltà degli studenti, che in questa fase emergenziale devono avere sostegno concreto e non indebitamenti con istituti di credito”.

“E’ fondamentale mantenere alto il numero di iscritti al prossimo anno accademico, ma soprattutto scongiurare l’abbandono e la rinuncia agli studi di chi già frequenta l’università: per queste ragioni ringraziamo la Governance e gli uffici per il lavoro svolto fin ora, nonché le rappresentanze studentesche che hanno saputo interpretare i bisogni dei ragazzi. Auspichiamo che queste misure siano presto realtà”, conclude.