Malore al mercato, commerciante salvato dai volontari Anpas

Bastano anche 120 secondi per salvare una vita. Due volontari Anpas salvano un commerciante colto da malore.

Bastano anche 120 secondi per salvare una vita. Una bella storia di soccorso arriva da Civitella Roveto. Due volontari Anpas della Croce Verde, Marco e Cinzia, hanno salvato un commerciante, colto da malore mentre si svolgeva il mercato cittadino.

A raccontare la storia è il dirigente Anpas e volontario della Croce Verde di Civitella Roveto, Serafino Montaldi.

“Oggi voglio raccontarvi una storia, e vi anticipo che come la mia, ne accadono ogni giorno nella nostra bell’Italia – scrive il dirigente Montaldi –  Ma questa ha la particolarità che è successa da noi, a Civitella Roveto, ed ha come protagonisti una fiera, un commerciante, un’associazione, due volontari e un defibrillatore

La segnalazione alla Croce Verde è arrivata alle 13,28 dello scorso 29 giugno. Era venerdì, il giorno del mercato a Civitella Roveto. I due giovani volontari sono accorsi sul luogo in cui si trovava l’uomo per le operazioni di soccorso. Compressioni, defibrillatore e ventilazione: così sono riusciti a salvare l’uomo.

Il racconto di Serafino Montaldi.

“Squilla il telefono della Croce Verde, sullo schermo la scritta: ‘Centrale 118’. Marco risponde, fa un balzo, la situazione è seria: paziente in arresto cardiaco. Marco e Cinzia scendono le scale di corsa, salgono in ambulanza e raggiungono la destinazione. Guanti, mascherina, cuffia, borsone Il paziente è a terra, cianotico in volto. Marco si inginocchia a terra e inizia le manovre di rianimazione cardio polmonare. Nel frattempo Cinzia prepara il necessario per la ventilazione e controlla che nessuno si avvicini a Marco e al paziente. Il tutto avviene in silenzio”.

“Cinzia e Marco parlano con gli sguardi.
«Uno, due, tre, quattro…»: il tempo sospeso è scandito soltanto dal conteggio delle compressioni. Dopo le prime manovre il defibrillatore indica di erogare la scarica.
Cinzia e Marco fanno sicurezza intorno a loro

– scarica –

Continuano ancora il massaggio, alternato alla ventilazione. Finisce il secondo ciclo, l’uomo respira, è cosciente.

È VIVO.

Tutto accade nell’arco di 2 soli minuti. 120 secondi”.