Coronavirus, 3 nuovi casi in Abruzzo: uno in provincia dell’Aquila

Coronavirus, 3 nuovi casi registrati in Abruzzo nelle ultime 24 ore, di cui uno in provincia dell'Aquila

Coronavirus Abruzzo,3 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Un caso positivo alla Asl1, in provincia dell’Aquila.

Coronavirus, in Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3321 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registra un aumento di 3 nuovi casi.

26 pazienti (invariato rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 0 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 122 (+1 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 464 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2709 dimessi/guariti (+2 rispetto a ieri, di cui 12 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2697 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Coronavirus: gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 148, con un aumento di 1 unità rispetto a ieri.

Coronavirus, i dati da inizio emergenza

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 113388 test.

Del totale dei casi positivi, 238 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+1 rispetto a ieri), 827 in provincia di Chieti, 1595 in provincia di Pescara (+2 rispetto a ieri), 632 in provincia di Teramo, 26 fuori regione, mentre per 3 casi non è indicata la provenienza.

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità.

Coronavirus, i controlli sul territorio

Resta elevato il livello di attenzione della Polizia di Stato volto ad impedire e circoscrivere la diffusione del Covid-19, ponendo in essere mirate azioni volte al contenimento e alla circoscrizione del virus, in pieno raccordo e collaborazione con la Prefettura e con la ASL nonché con le altre Forze di Polizia ed Enti Locali.

In tale contesto la Questura dell’Aquila, sta procedendo a controlli che vedono coinvolti cittadini italiani e stranieri, soprattutto quelli provenienti dai paesi dell’area balcanica. In tale ambito si è proceduto ad elevare 16 sanzioni amministrative, ad altrettante persone, per un totale di 6400 euro, nei riguardi dei cittadini provenienti dai paesi dell’est che all’atto del loro ingresso in territorio nazionale, non hanno effettuato le prescritte comunicazioni alla locale azienda sanitaria, utili a consentire l’applicazione della sorveglianza fiduciaria.

A tal proposito il Questore riferisce: “La Questura è impegnata in una costante campagna informativa finalizzata a contenere l’emergenza epidemiologica da Covid-19. È assolutamente necessario attenersi alle disposizioni emanate dal Ministero della Salute e dalle Autorità locali, nonché all’uso di dispositivi di protezioni individuale”.

Nella giornata di ieri, giovedi 9 luglio 2020, in ossequio alle disposizioni relative ai divieti di circolazione per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, le Forze di Polizia (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale e Polizie Municipali della provincia) hanno effettuato sul territorio provinciale 575 controlli personali, con 259 attività o esercizi controllati.