Cantieri dell’Immaginario 2020, Uto Ughi accende Piazza Duomo

Cantieri dell'Immaginario, Uto Ughi e il suo violino accendono l'estate aquilana. "L'Aquila ha il miglior pubblico d'Italia".

Uto Ughi con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese hanno tagliato il nastro di partenza della nuova edizione dei Cantieri dell’Immaginario.

Un’edizione, quella di quest’anno, messa in forse dall’emergenza Covid.

piazza duomo cantieri dell'immaginario

Invece, il violino di Uto Ughi ha allietato il numeroso e ordinato pubblico che ha affollato Piazza Duomo per la prima serata della rassegna che porterà in città 24 spettacoli di cui 5 per bambini, con la direzione artistica di Leonardo De Amicis.

“L’Aquila ha il miglior pubblico d’Italia. Suonerò con un’orchestra eccellente per la gioia di suonare, non solo per il mestiere”, queste le parole di Uto Ughi prima del concerto.

“Ricordo dell’Aquila i tanti concerti fatti al Teatro Comunale e Collemaggio. Tornare qui significa ritrovare una città bella che ho conosciuto prima del terremoto, perché L’Aquila è sempre pronta ad accogliere i valori della cultura e della musica, infatti ha concesso la cittadinanza onoraria a Ennio Morricone, che ci ha lasciati pochi giorni fa”.

Il violinista ha suonato con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta dal Maestro Ettore Pellegrino, direttore artistico dell’Isa.

Cuore del concerto le prime due Romanze per violino e orchestra di Beethoven nell’anno dedicato alle celebrazioni per il 250/o anniversario della nascita, seguite dal Concerto n. 5 per violino e orchestra di Mozart. La briosa e vivace Sinfonia rossiniana da ‘Il Signor Bruschino’ introdurrà la serata.