Botte e minacce alla madre per denaro, giovane chietino arrestato a L’Aquila

Maltratta la madre, con offese, minacce e aggressioni fisiche per ottenere denaro. Arrestato a L'Aquila un ragazzo chietino domiciliato da tempo nel capoluogo. 

Maltrattava la madre, con offese, minacce e aggressioni fisiche per ottenere denaro. Arrestato a L’Aquila un ragazzo chietino domiciliato da tempo nel capoluogo.

Nei giorni scorsi la Squadra Volante della Questura di L’Aquila ha rintracciato ed arrestato un ragazzo chietino da tempo domiciliato a L’Aquila. Il ragazzo, responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della propria madre, vessava frequentemente la donna con ingiurie, minacce ed aggressioni fisiche, al fine di ottenere il denaro da spendere per la vita mondana.

Solo all’esito di una efficace attività ricostruttiva della vicenda, da parte della Polizia di Stato, è stato possibile arrestare l’aggressore.

Tutta l’operazione è frutto di una mirata attività di controllo del territorio che, nonostante i rilevanti sforzi quotidianamente profusi per tutelare la popolazione dal contagio covid, non sono mai stati messi in secondo piano.