L’Aquila, la Casa del Volontariato gestirà l’Informagiovani

Delibera di Giunta comunale per l'affidamento dell'Informagiovani alla Casa del Volontariato, 25mila euro per il funzionamento del servizio.

Informagiovani, la Casa del Volontariato gestirà il servizio per conto del Comune dell’Aquila.

La Casa del Volontariato dell’Aquila gestirà il servizio Informagiovani del Comune. Lo ha stabilito la giunta comunale su proposta dell’assessore alle Politiche giovanili, Maria Luisa Ianni, approvando il progetto predisposto dalla stessa organizzazione. Con la stessa delibera, l’amministrazione comunale ha stanziato 25mila euro per il funzionamento del servizio.

“Un’attività del genere è rimasta sospesa anche per troppo tempo – hanno dichiarato il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore Ianni – e il sostegno ai nostri giovani è una priorità dell’azione politico-amministrativa del Comune. Soprattutto in un momento come questo, con l’emergenza coronavirus che ha compromesso diversi punti di riferimento della nostra società, soprattutto per le ragazze e i ragazzi”.

Il progetto prevede il funzionamento del Centro Informagiovani fino alla fine del 2021, destinato ai ai ragazzi tra 14 e 35 anni, sia in modalità telematica che fisica, che la Casa del Volontariato svolgerà con personale dedicato sia attività di front-office per la ricezione del pubblico, anche in forma itinerante sul territorio comunale, che di back office per le funzioni di ricerca, selezione, trattamento e archiviazione delle informazioni.

“Sarà offerto un servizio utile per la scuola, l’università e per ogni altra esigenza dei giovani – hanno proseguito il sindaco Biondi e l’assessore Ianni – dimensionato e organizzato per favorire l’ascolto, la partecipazione, il colloquio con ragazze e ragazzi con sistemi tecnologici avanzati, vista la particolare capacità dei giovani di utilizzare detti sistemi. Senza escludere il confronto in presenza, con il rispetto delle prescrizioni per il contenimento del contagio da covid-19, si punterà molto sui colloqui in video. Informagiovani sarà anche in forma itinerante, soprattutto nelle delegazioni di Paganica e Sassa. Un ringraziamento alla Casa del Volontariato che continua a dare dimostrazione di particolare sensibilità in questa fase così difficile, avendo fornito un lodevole supporto alle attività del Comune soprattutto per la distribuzione dei generi alimentari e dei buoni spesa”.

Altri dettagli del progetto saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà in occasione della firma della convenzione tra Ente e Casa del volontariato, per l’avvio formale del servizio.