Elezioni Avezzano, Forza Italia rilancia e alza il prezzo

Elezioni Avezzano, Forza Italia gioca al rialzo, annunciando Annamaria Taccone candidato sindaco. Ieri il tavolo regionale del centrodestra: che aria tira tra le forze della coalizione?

Elezioni Avezzano 2020, Forza Italia gioca al rialzo, annunciando Annamaria Taccone candidato sindaco. Un nome venuto fuori durante il tavolo regionale del centrodestra ieri sera a L’Aquila. Dopo Vasto, sul piatto anche Chieti, visto il recente passo avanti di Febbo: che aria tira tra le fila della coalizione?

Il vertice delle forze di centrodestra di ieri, a Palazzo Manieri nella nuova sede della Lega, divide solo a metà. L’incontro, infatti, sancisce l’accordo Lega-Fratelli d’Italia, anticipato dal Capoluogo. La mossa del cavallo di D’Eramo su Vasto ha chiuso il cerchio delle trattative, che ieri hanno fatto scorrere armoniosa la riunione del tavolo regionale. L’accordo però, a quanto pare non ha soddisfatto i forzisti, che hanno rilanciato.

Nel pomeriggio di ieri, mentre in via Corradini ad Avezzano andava in scena l’inaugurazione della sede elettorale della Lega, con Tiziano Genovesi candidato sindaco, FI ha tentato un rilancio per alzare la posta in gioco ed ha annunciato la propria candidata sindaco, Annamaria Taccone, nominata da Gabriele De Angelis presidente dell’Aciam.

Presenti all’incontro a L’Aquila i rappresentanti della coalizione al completo. Per il Carroccio Luigi D’Eramo, responsabile Lega Abruzzo e Gianfranco Giuliante, coordinatore provinciale Lega Teramo; per Forza Italia Nazario Pagano, coordinatore regionale FI e il commissario provinciale Gabriele De Angelis, per Fratelli D’Italia il coordinatore regionale del partito, Etelwardo Sigismondi e Massimo Verrecchia, a capo della segreteria del presidente Marsilio; infine per l’Udc hanno partecipato il coordinatore regionale Enrico Di Giuseppantonio e il segretario provinciale di Chieti, Andrea Buracchio.

Proprio all’indomani della candidatura di Tiziano Genovesi, il senatore Pagano e l’ex sindaco De Angelis, avevano aperto alla corsa a sindaco ufficializzata dalla Lega, accondiscendendo e parlando di “programma condiviso”.  Ad oggi, invece, Forza Italia cala il nome della Taccone, per trattare sul tavolo regionale nuovi incarichi e posizioni per i propri uomini. In politica si sa che sono proprio queste prove di forza a commisurare la ripartizione degli incarichi.

Da definire e rileggere anche la situazione Febbo, da quando l’assessore regionale ha dichiarato di “andare avanti col progetto civico” – su una piazza, quale Chieti, in cui la Lega ha già espresso il suo candidato, nella persona di Fabrizio Di Stefano. Un’altra mossa al rialzo, ma fuori dalla coalizione?

Intanto il tavolo regionale tornerà a riunirsi giovedì prossimo, 9 luglio. Sul fronte Fratelli d’Italia – sistemati gli equilibri con Vasto ai Meloniani – c’è la ferma volontà di favorire un dialogo e un confronto costruttivo interno alla coalizione, per arrivare ad amministrare Avezzano con un programma condiviso.
Nulla di illegittimo, però, nel fatto che FI abbia deciso di esprimere un proprio candidato: è questa la dichiarazione diplomatica unanime della coalizione dopo l’annuncio dei forzisti.

Uniti, quindi, ma tutti in prima fila in vista dello sprint elettorale di settembre: non è ancora il tempo di fare passi indietro.