Ospedale L’Aquila, una ‘stanza rosa’ per le vittime di violenza

Presso il pronto soccorso dell'ospedale dell'Aquila, l'inaugurazione della "Stanza Rosa". uno spazio protetto per le vittime di violenza.

Una “Stanza rosa” per le donne e tutte le vittime di violanza. Il Progetto promosso dal Soroptimist Club L’Aquila presso l’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

Dopo un iter articolato di interventi avviati da tempo, giovedì 2 luglio alle ore 9:00, si inaugura al pronto soccorso del San Salvatore la “Stanza Rosa” per  le donne e tutte le vittime di violenza.  La cerimonia, in forma contenuta in osservanza delle disposizioni Covid19, si terrà alla presenza del direttore generale ASL1 Abruzzo, prof. Roberto Testa, ai medici che hanno attivamente partecipato all’iniziativa, Anna Rita Gabriele e Luigi Valenti e  altre autorità della locale ASL unitamente ad una rappresentanza del Soroptimist Club L’Aquila, tra cui Marina Aquilio e le Past President Lea Contestabile e Paola D’Ascanio, tra le prime ad essersi impegnate nella realizzazione del progetto.

“Con l’allestimento della ‘Stanza Rosa’ – sottolinea Francesca Pompa, presidente Soroptimist Club L’Aquila – completamente arredata dal nostro Club, l’obiettivo è di creare al pronto soccorso uno spazio protetto,  un percorso speciale per le donne e tutte le vittime di violenza, in modo da effettuare un’attenta valutazione e osservazione del caso e stabilire modalità d’intervento con risposte immediate, adeguate e coordinate”.