Centi Colella, bocciato il cambio di destinazione d’uso

Dopo il rinvio della volta scorsa, il Consiglio comunale boccia il cambio di destinazione d'uso per l'area commerciale a Centi Colella.

L’AQUILA – Bocciato il cambio di destinazione d’uso a media struttura di vendita per il terreno di Centi Colella.

Seduta di Consiglio comunale oggi a L’Aquila, probabilmente l’ultima in videoconferenza. In “sospenso” c’era l’ordine del giorno sul cambio di destinazione d’uso di un terreno in località Centi Colella, da passare a “media struttura di vendita”, come prevedeva la correzione presentata dalla Lega con un emendamento che aveva fatto slittare a oggi la discussione dell’ordine del giorno.

Nonostante il parere positivo della maggioranza in Commissione, però, come successo per il cambio di destinazione d’uso per il terreno di Pettino, il Consiglio comunale ha bocciato la delibera dell’assessore Daniele Ferella, con 18 no, 5 voti favorevoli (Lega e L’Aquila Futura) e 3 astensioni. Astenuto anche il sindaco Pierluigi Biondi, mentre il gruppo di Fratelli d’Italia, con un Leonardo Scimia sempre più “portavoce” (non è la prima volta che esprime la dichiarazione di voto a nome del partito), aveva dichiarato voto contrario. Bocciato anche l’emendamento di Francesco De Santis per le modifiche alla stessa delibera.

Speculari le motivazioni che hanno portato parte della maggioranza e l’opposizione a bocciare la delibera. “Non siamo contrari a nuovi insediamenti, ma riteniamo fondamentale che prima ci sia una vera programmazione“, ha infatti sottolineato Scimia. Poco prima, da Serpetti a Mancini, passando per Lelio De Santis, avevano sottolineato la necessità di rimandare il tutto al Piano del Commercio, che – come confermato dallo stesso presidente del Consiglio Roberto Tinari – dovrebbe arrivare sul tavolo entro metà luglio.

“La Lega – ha invece sottolineato il capogruppo Francesco De Santis –  aveva detto in campagna elettorale che avrebbe appoggiato qualunque investimento fatto bene sulla città; rimaniamo fedeli a quello che abbiamo detto e per questo voteremo a favore. D’altra parte tutta la maggioranza aveva votato a favore in Commissione”.

Maggioranza che però in Consiglio si è divisa, e non è la prima volta.

In apertura dei lavori era stato bocciato anche l’odg di Roberto Junior Silveri, che aveva ottenuto il sì solo dalla Lega, per la costruzione di una palestra esterna alla scuola di Preturo. Anche in questo caso, maggioranza divisa e provvedimento bocciato.