Banksy, porta rubata al Bataclan: 6 arresti a Parigi

Dopo il ritrovamento in Abruzzo della porta del Bataclan con l'opera di Banksy, scattano sei arresti in Francia.

Dopo il ritrovamento della porta con l’opera di Banksy in Abruzzo, sei persone arrestate in Francia per il furto al Bataclan.

Sono sospettate di aver rubato la porta del Bataclan con il famoso dipinto di Banksy, La ragazza in lutto, le sei persone fermate nel sud della Francia.

Come spiega repubblica.it i sei sarebbero in detenzione provvisoria, dopo essere stati fermati nell’Isère e nell’Alta Savoia, a sud-est della Francia, poco lontano dal confine con l’Italia. Le accuse nei loro confronti sono furto, associazione per delinquere e ricettazione.

I sei arresti arrivano dopo il ritrovamento dell’opera in Abruzzo.

Furto del dipinto di Banksy, le indagi in Abruzzo.

Al momento, nella “operazione Banksy” che coinvolge l’Abruzzo sono coinvolte invece tre persone; un magrebino di 50 anni che è ritenuto il “trasportatore”, dalla Francia all’Abruzzo, della preziosa opera; la seconda persona coinvolta, “il mediatore”, è un 60enne di Giulianova, ex venditore di automobili, nato in Francia, che avrebbe presentato il magrebino alle terza persona, il 50enne di Tortoreto, nelle cui disponibilità c’era il casolare di Sant’Omero in cui è stata ritrovata la porta del Bataclan.

Da verificare se le indagini in Abruzzo abbiano in qualche modo “segnato” il destino delle sei persone arrestate in Francia.