Alto Aterno, volontari al lavoro per la Giornata ecologica

La Giornata Ecologica dei volontari di Cabbia e Cesaproba di Montereale. Il contributo di Nando Giammarini.

Alto Aterno: volontari di Cabbia e Cesaproba insieme per la giornata ecologica. Il contributo di Nando Giammarini.

Per il secondo anno consecutivo alcuni volontari di Cabbia e Cesaproba di Montereale hanno aderito, la scorsa domenica 21 giugno, alla lodevole iniziativa ecologica di pulizia della Fontana: uno spettacolare sito naturale tra i due paesi. Una battaglia di civiltà e un atto d’amore per l’ambiente. Un’iniziativa virtuosa messa in campo a difesa e tutela dei territori montani che ci hanno dato i natali. Questo è lo spirito che ha caratterizzato la splendida iniziativa. La Giornata Ecologica è stata promossa dal tessuto del volontariato delle due Frazioni del Comune e rappresenta, inoltre, un’opportunità per frequentare e scoprire luoghi meno conosciuti del nostro territorio che costituiscono momenti importanti di condivisione e collaborazione per la nostra Comunità. Con questa iniziativa sono stai liberati il sottobosco dell’area in questione e ripulita, dall’incuria e dall’inciviltà degli esseri umani, la zona circostante.

Il valore della Giornata Ecologica ha come obiettivo far apprezzare il contatto con la natura e accrescere il rispetto per l’ambiente e le strutture sociali esistenti nei vari territori. Nel caso specifico parliamo di un luogo d’incantevole bellezza, la Fontana, posto a metà strada tra Cabbia e Cesaproba di Montereale. Ad esso i volontari  delle due  Frazioni hanno deciso di restituire il suo antico splendore salvaguardandone la bellezza con un’accurata opera di pulizia del sottobosco. Un’esperienza molto piacevole, socialmente importante e, per alcuni versi, emozionante. Il piacere di amici di lunga data di ritrovarsi insieme  in nome di un sentimento forte e ben radicato nelle genti di montagna il rispetto dell’ambiente. Nel caso specifico di volontari di Cabbia e Cesaproba uniti da sempre da vincoli di amicizia che oserei definire più che amici, fratelli. Storicamente è così.

Ci siamo ritrovati alle 09.00 in punto alla Fontana, armati di tutti gli arnesi necessari, dando il via alle operazioni di sfalcio dell’erba, rimozione di rami secchi e pulizia  generale dell’area. Un’azione comune importante e risolutiva per non lasciare nell’abbandono un luogo cui entrambi teniamo molto. Davvero una risorsa, un polmone verde dotato di una fontana di acqua sorgiva ed un’area attrezzata per pic nic.

L’evento che  si è strutturato nell’arco della mattinata della scorsaa domenica 21 Giugno ha visto, inoltre,  l’intervento al parco giochi di Cabbia, di Cesaproba e del Monumento ai  Caduti. Con questa iniziativa scriviamo una bellissima pagina per quel che concerne la promozione, la tutela ambientale e la valutazione del nostro patrimonio naturale. Grazie ai  volontari è voluto lanciare un messaggio ai giovani e meno giovani, volto a sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente e del patrimonio pubblico convinti che anche tra i ragazzi di oggi ci sono  giovani intelligenti e educati all’altruismo, alla generosità con correttezza e senso di responsabilità. Alla manifestazione ha portato il saluto il Sindaco di Montereale, Massimiliano Giorgi che ha parlato di bella ed importante iniziativa  esprimendosi così: “Sento di ringraziare uno ad uno personalmente e pubblicamente, i volontari  perchè il loro è davvero un gesto encomiabile e che tanti altri potrebbero imitare e dare davvero un segnale di svolta nella difesa dei nostri luoghi”.

Intanto  stiamo organizzando, con le associazioni di tutte le Frazioni del Comune di Montereale la prima giornata ecologica che si dovrebbe tenere, salvo imprevisti dell’ultimo momento, sabato 25 luglio. L’intento è quello di rendere i volontari protagonisti dei tanti eventi di sensibilizzazione e rispetto ambientale affinchè simili “buone azioni” si diffondano a macchia d’olio. Ringraziamo fin d’ora tutti i partecipanti.