Cup Tornimparte, caos e utenti esasperati: il sindaco scrive alla Asl

Cup Tornimparte nel caos tra file lunghissime e computer rotti. Il sindaco Carnicelli scrive alla Asl 1.

Cup nel caos non solo all’Aquila ma anche nei piccoli comuni come Tornimparte nel distretto sanitario di Rocca Santo Stefano.

Anche qui, come nel capoluogo, ogni giorno gli utenti sono costretti a lunghe file al cup. Le segnalazioni in redazione si susseguono per quanto riguarda l’ospedale dell’Aquila. A quanto pare, anche nei piccoli centri non funziona diversamente, tenendo conto che i piccoli distretti sanitari sono nati con l’obiettivo di cercare di snellire il lavoro.

File ma non solo, da qualche giorno al cup del distretto di Rocca Santo Stefano sono bloccati anche i computer.

Un blocco che ha esasperato alcuni utenti che dopo la lunghissima fila non hanno potuto fare nemmeno le varie operazioni.

Il cup di Tornimparte inoltre chiude a mezzogiorno e c’è un solo operatore; il sindaco di Tornimparte, Giacomo Carnicelli, ha scritto più volte alla Asl per chiedere di risolvere i vari problemi ma finora sembra che nessuno si sia occupato della cosa.

Il sindaco allora, dopo le ultime segnalazioni degli utenti, ha scritto di nuovo al manager della Asl 1, Roberto Testa, chiedendo un intervento risolutivo.

“In considerazione dei recenti, ulteriori, disservizi del Cup del Distretto Sanitario di Rocca Santo Stefano, è stata inoltrata un’ulteriore richiesta al Direttore Generale della ASL1 al fine di adeguare i mezzi di connessione, in attesa del previsto adeguamento dell’infrastruttura di connettività alla tecnologia in fibra ottica”.

“E’ stata, inoltre, richiesto al Prefetto dell’Aquila di verificare se sussistano le condizioni per contestare a Telecom Italia S.p.A. l’interruzione di pubblico servizio, in quanto risulta evidentemente turbata la regolarità dello stesso (Art. 331 C.P.). La comunicazione è stata inoltrata, per opportuna conoscenza e per ogni eventuale azione consequenziale, alle Autorità competenti”.