Quantcast

Scoppia la eToro mania: Italia prima in Europa per nuovi iscritti

In Italia impazza la eToro mania. Alla scoperta di questa piattaforma, ricordando che il trading online è di certo accessibile a molti, ma non per questo va preso sottogamba.

Scoppia la eToro mania: Italia prima in Europa per nuovi iscritti

Che internet fornisca opportunità da molti sottovalutate è storia ormai nota: non sono poche le possibilità presenti in rete, che tuttavia hanno fatto non poca fatica ad imporsi, soprattutto tra le vecchie generazioni.

Da questo punto di vista, non si può negare che l’emergenza sanitaria abbia in qualche modo contribuito a sdoganare molti aspetti di questo settore, a partire dallo smart working, i cui vantaggi sono ormai sotto gli occhi di tutti e che, per molti, potrebbe essere una possibilità anche post emergenza sanitaria.

Il trading online si inserisce in questo contesto. L’essere costretti nelle proprie abitazioni ha portato molte persone ad indagare le possibilità offerte dal web, tra cui, per l’appunto, il mondo degli investimenti online.

Partire da questo concetto è molto importante per valutare i dati secondo cui, proprio in questo periodo di crisi, il trading online ha registrato aumenti di traffico notevoli e forse insperati dagli stessi addetti ai lavori.

Tra tutti i broker di qualità, uno ha penetrato con una certa facilità nel cuore degli Italiani: eToro.

Le motivazioni di questa infatuazione sono più semplici di quello che si possa pensare, come avremo modo di vedere a breve.

C’è solo una cosa da sottolineare: il trading online è di certo accessibile a molti, ma non per questo va preso sottogamba, poiché sempre di investimenti si tratta e perciò conoscenza del settore ed esperienza saranno fondamentali.

In Italia impazza la eToro mania: le motivazioni

Il Belpaese si piazza primo nella speciale classifica dei nuovi utenti di questa piattaforma, seguita a stretto giro dalla Spagna. Completa il podio la Germania, che anche ha mostrato incrementi consistenti di utenti sulla piattaforma di trading.

Un primo motivo per spiegare questi numeri è proprio da ricercarsi nella peculiare situazione che milioni di europei stanno vivendo da alcuni mesi a questa parte.

Il lockdown ha necessariamente spinto le persone verso il mondo di internet: non a caso i primi due paesi di questa speciale classifica sono proprio Italia e Spagna, ossia i due paesi che hanno diramato le misure più restrittive in assoluto.

Questo, però, non permette di capire il motivo che ha portato così tanti utenti proprio su questa determinata piattaforma.

Come spesso accade, la risposta più semplice è anche la più efficace per spiegare alcuni fenomeni.

È l’offerta di eToro ad aver attirato utenti. Gli utenti più navigati sapranno già che, il broker in questione, è da anni tra i leader del settore proprio grazie ad alcune innovazioni e strumenti molto particolari di assoluto interesse.

Basti pensare unicamente al Social Trading, che rende il broker del tutto simile ad un social network: sarà, infatti, possibile visitare i profili di altri utenti, comunicare con loro e addirittura copiarne gli investimenti.

Quest’ultima opzione è data dallo strumento più famoso di eToro, il Copy Trading, che permette effettivamente di replicare in maniera del tutto automatica gli investimenti di un trader più esperto, corrispondendo a quest’ultimo alcuni premi legati al numero di follower.

Risulta subito chiaro quanto questo broker abbia puntato sull’innovazione, distinguendosi dalla quasi totalità della concorrenza.

L’offerta è molto vasta, perciò varrà la pena consultare qualche manuale d’approfondimento su eToro, così da scoprirne ogni dettaglio.

 Trading online: investimento a misura di utente

L’idea vincente su cui poggia il trading online è la seguente: chiunque deve aver la possibilità di approcciare i mercati finanziari.

Questo è parzialmente vero: di certo non esistono vere e proprie barriere economiche in questo settore, che permette di fare investimenti con capitali decisamente contenuti.

Tuttavia non va dimenticato che, come ogni tipologia di investimento, presenta dei rischi da tenere bene a mente prima di tuffarcisi.

Ogni aspirante trader dovrà prima di tutto pensare alla propria formazione, sia teorica che pratica, e solo in un secondo momento, dopo tanto impegno, potrà davvero lanciarsi nella mischia ed investire sui mercati finanziari.

ip