Quantcast

Perdonanza 2020, sì al corteo: ipotesi mascherina

Il Ministero allenta le prescrizioni per processioni ed eventi fuori dalla chiese. Perdonanza salva, si lavora alle misure per il Corteo della Bolla.

Via libera alle processioni ed eventi all’esterno delle chiese, il corteo della Perdonanza è salvo.

In vista del Corpus Domini, il Ministero dell’Interno ha allentato le restruzioni relative a processioni ed eventi organizzati fuori dalle chiese. L’annuncio è arrivato con una nota alla Conferenza episcopale italiana. In realtà la comunicazione è arrivata all’ultimo minuto, per quanto riguarda il Corpus Domini, ma lascia tempo a sufficienza per l’organizzazione di altri grandi eventi, come quello della Perdonanza Celestiniana.

Da verificare le modalità in cui verrà svolta. Il Comitato tecnico scientifico, scrive Il Messaggero, richiama anche per i riti religiosi che prevedono una processione all’esterno di strutture ecclesiastiche e luoghi di culto ferme restando l’adozione delle misure relative al distanziamento fisico, all’uso delle mascherine ed all’osservanza della corretta etichetta respiratoria e delle altre misure igienico-sanitarie come il lavaggio frequente delle mani il rigoroso rispetto delle misure precauzionali al fine di evitare ogni tipo di aggregazione o assembramento dei fedeli. A questo punto diventa probabile l’uso della mascherine, anche per le figure principali della Perdonanza, come la Dama e il Giovin Signore. I dettagli, però, sono ancora tutti da definire.