Chi è Roberto Verdecchia, candidato a sindaco Pd per le Elezioni Avezzano 2020

L'avvocato Roberto Verdecchia è il candidato sindaco di Avezzano per il Pd. "Non sarà una candidatura per il solo Pd, ma per l’intera coalizione tra centrosinistra e realtà civiche".

Roberto Verdecchia è il candidato sindaco per il Pd alle amministrative Avezzano 2020.

L’avvocato avezzanese, già consigliere e assessore comunale, sarà l’uomo di punta del Partito Democratico per la corsa al rinnovo amministrativo, dopo più di un anno dal commissariamento.

Roberto Verdecchia, 58enne avvocato avezzanese, è molto noto in città e nel territorio marsicano sia per la sua attività di legale, sia per la sua esperienza politica di lunga data.

Sposato e padre di due figli, da trenta anni Roberto Verdecchia esercita la professione di avvocato. Da oltre un quindicennio è cassazionista, esperto nel settore penale. È stato avvocato difensore in numerosi processi penali che hanno visto coinvolti personaggi politici del territorio. 

Impegnato attivamente nella politica cittadina da 20 anni. Fin dal 2000, infatti, ha ricoperto ruoli dirigenziali, confluendo all’interno del Partito Socialista Italiano nel 2007. Eletto nelle fila del PSI, poi unitosi al PD nel 2010.

Elezione bis nella successiva tornata elettorale, datata 2012, al fianco dell’ex sindaco Giovanni Di Pangrazio, nominato assessore ottiene la delega all’Ambiente, SUAP, Trasporti e polizia Locale, fino al 2017.

Nel giugno dello stesso anno Gabriele De Angelis vince al ballottaggio le elezioni sul candidato sindaco uscente, Di Pangrazio. L’avvocato Roberto Verdecchia rientra, comunque, in Consiglio Comunale in virtù dell’applicazione dell’Anatra Zoppa, solo qualche mese dopo. Era il febbraio 2018.

Da allora è stato parte della minoranza in Consiglio comunale, fino allo scioglimento dello stesso, nel giugno 2019, dopo la mancata approvazione del Bilancio consuntivo nei tempi previsti e la conseguente caduta della giunta De Angelis.

Roberto Verdecchia è anche oppositore estremo, unitamente al suo gruppo politico, all’insediamento del termovalorizzatore, denominato Powercrop, nella parte sud della città, nonché dal 2007 fino al 2010 oppositore – sempre come rappresentante del proprio gruppo di appartenenza – del paventato insediamento del raddoppio ex Micron con le sedici torce al plasma.

Negli anni del suo assessorato, tra gli interventi più importanti: l’apertura dell’isola ecologica presente ad Avezzano, la “tombazione” dell’ex discarica di Santa Lucia e l’apertura del depuratore di Strada Due ad asservimento civile ed industriale.

La dichiarazione del candidato Roberto Verdecchia in esclusiva alla redazione del Capoluogo.it

“Ringrazio il partito nei suoi vertici dei Segretari Comunale, Provinciale e Regionale e tutti gli iscritti per l’indicazione, nonché l’assemblea ed i simpatizzanti per aver indicato il mio nome per le prossime elezioni amministrative nella città di Avezzano. Non sarà una candidatura per il solo Pd ma per l’intera coalizione del centro-centrosinistra e delle civiche che vorranno aderire all’ambizioso progetto di rivitalizzare la città e l’intero territorio marsicano, rendendolo indipendente da scelte ed invasioni di fuori territorio.”