Elezioni Avezzano 2020, il Pd lancia il candidato sindaco Roberto Verdecchia

Elezioni Avezzano 2020, Roberto Verdecchia è il candidato Sindaco del Partito Democratico.

Il Pd riunito ad Avezzano intorno al futuro candidato sindaco Roberto Verdecchia, già consigliere e assessore comunale.

Il Circolo di Avezzano del Partito Democratico si è riunito in conclave per incoronare il candidato sindaco del Pd, alla presenza  del segretario del Pd Abruzzo, Michele Fina, e del segretario provinciale del Partito Democratico, Francesco Piacente.

Incoronato Roberto Verdecchia e ‘ampia delega a segretario Piacente per costruire una ampia coalizione intorno al candidato sindaco dem’.
L’altro nome papabile sul tavolo dei dem era quello di Lorenza Panei, coordinatrice regionale delle donne democratiche, già segretario del circolo del Pd di Avezzano e membro del direttivo regionale.

Roberto Verdecchia candidato sindaco del Pd

Il Partito Democratico, dopo una lunga riunione fiume, ha fatto quadrato unito intorno all’avvocato Roberto Verdecchia, nome che adesso deve essere condiviso con la coalizione di centro sinistra.

Nessun commento e bocche cucite, per il momento, in casa Pd.

Tiziano Genovesi, candidato sindaco della Lega

L’accellerazione sul nome è arrivata dopo che il leader della Lega, Matteo Salvini, aveva annunciato durante la visita all’Aquila dello scorso 9 giugno, il nome di Tiziano Genovesi, come candidato sindaco per Avezzano.

Sarebbero stati oltre mille i Comuni al voto in questa primavera, che sono chiamati alle urne a settembre, dopo la pandemia del Coronavirus ha cambiato i piani. Avezzano, il più grande Comune della provincia dell’Aquila sceglierà il suo sindaco il 20 settembre 2020.
banner_doc

Nel caso di Avezzano non si tratterà semplicemente di un rinnovo dell’amministrazione comunale. Si ripartirà da zero, o quasi. Il capoluogo marsicano è, infatti, commissariato dallo scorso giugno 2019 e tale resterà fino al prossimo autunno. Quando, Covid permettendo, si recupererà la tornata elettorale.

A un anno dal commissariamento, la decisione sul nome del candidato del centrodestra – che sembrava dover arrivare da un tavolo regionale o, addirittura, da Roma – è giunta invece dall’Aquila. Un’investitura importante, se si pensa che a sancirla è stato niente meno che il Segretario Federale del Carroccio, Matteo Salvini.