Consiglio comunale: si torna in Aula a luglio, ma i consiglieri scalpitano

Da luglio il Consiglio comunale si terrà presso la Sala ipogea della Regione, ma i consiglieri scalpitano. Francesco De Santis: "Dal 16 la Lega sarà in Aula".

Consiglio comunale ancora online a L’Aquila, ma i consiglieri vogliono tornare in Aula. Il 16 la Lega torna a Villa Gioia, il presidente Tinari annuncia il ritorno in presenza a luglio, presso la Sala Ipogea della Regione.

Come ormai di prassi consolidata nell’emergenza Coronavirus, il Consiglio comunale dell’Aquila è tornato a riunirsi su piattaforma online. All’ordine del giorno, una proposta deliberativa riguardante la perimetrazione degli edifici tutelati ubicati all’esterno dei centri storici, ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio. All’attenzione del Consiglio anche il progetto definitivo riferito ai lavori di  ampliamento del cimitero della frazione di Camarda. Quindi l’esame, ai fini della relativa presa d’atto, delle istanze e delle permute relative ai progetti unitari di Santa Croce, Piazza Lauretana e del polo amministrativo di Villa Gioia e infine il parere su un provvedimento regionale di autorizzazione per il mutamento di destinazione e concessione a soggetto privato di un terreno demaniale appartenente al demanio di Arischia.

Al di là degli odg, più tecnici che politici, durante la seduta online è emersa la volontà trasversale dei consiglieri comunali di tornare a riunirsi di persona, dalla consigliera Carla Cimoroni al capogruppo della Lega, Francesco De Santis, che ha sottolineato: “Dal 16 la Lega sarà presente in Aula perché ormai, a 90 giorni, è quasi ridicolo poter andare tranquillamente al bar ma non potersi riunire. Riapriranno prima le discoteche che il Consiglio comunale dell’Aquila. Tutto il mondo è ripartito, mentre noi siamo ancora col telefonino”.

Da parte sua, il presidente Tinari ha precisato: “Per tutto giugno continueremo a fare i Consigli online e le commissioni in Aula, da luglio invece ripartiremo con i consigli in presenza, presso la Sala ipogea dell’Emiciclo, l’ho già comunicato al Presidente Sospiri”.

Al termine della seduta, gli uffici comunali hanno comunicato che “il presidente del Consiglio comunale Roberto Tinari ha convocato la prossima riunione dell’Assemblea per martedì 16 giugno, alle ore 10, su piattaforma digitale.
in apertura dei lavori verranno discussi tre ordini del giorno.  I primi due, a firma del consigliere Paolo Romano (Italia Viva), sono relativi a “Misure per l’attuazione dell’edilizia scolastica” e alla “Destinazione dell’edificio della Scuola dell’infanzia di Gignano a favore del Centro servizi anziani della frazione”, mentre il terzo, che vede come prima firmataria la consigliera Chiara Mancinelli (Forza Italia), ha per oggetto “Richiesta di sostegno alle strutture scolastiche private e paritarie poste sul territorio aquilano”. Il Consiglio esaminerà quindi quattro mozioni, presentate, rispettivamente, dalla consigliera Mancinelli, con sottoscrizione anche da parte di altri consiglieri, su “Attivazione di corsi teorico/pratici gratuiti sulle manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica”, dal consigliere Lelio De Santis (Cambiare Insieme), anche in questo caso come primo firmatario, su “Difesa degli uffici regionali del settore Cultura all’Aquila”, dai consiglieri Luca Rocci e Roberto Santangelo (L’Aquila Futura) su “Richiesta accelerazione nel pagamento dei debiti contratti dal Comune dell’Aquila nei confronti dei fornitori dei servizi” e, infine, dal consigliere Roberto Junior Silveri (Gruppo misto) su “ Progetto palestra esterna scuola primaria di Preturo”. Il Consiglio si riunirà, sempre su piattaforma digitale, anche giovedì 18 giugno, alle ore 10″.