Scoppito, è morto il 47enne caduto dal tetto

Non c'è stato nulla da fare per l'uomo di 47 anni precipitato dal tetto di un'abitazione questa mattina, a Scoppito.

L’AQUILA – Era arrivato in ospedale questa mattina in condizioni disperate. Non c’è stato nulla da fare per il 47enne caduto dal tetto dell’abitazione di Scoppito.

Scoppito – Sul posto si erano precipitati i Carabinieri della Compagnia dell’Aquila, coordinati dal Comandante Luigi Balestra, e l’elisoccorso, che ha trasportato l’uomo, G. S., al San Salvatore.

Giunto al nosocomio riportando un politrauma esteso, per l’uomo a nulla sono valsi i tentativi dei medici di salvarlo.

I Carabinieri sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto, avvenuto intorno alle 11 di questa mattina. L’uomo non era coniugato e viveva con i suoi familiari, in una palazzina trifamiliare.

Sembra che il 47enne fosse sul tetto per cercare di riparare un’antenna.