Cura Abruzzo, Santangelo: “I tecnici della regione rispondono al Governo”

Roberto Santangelo su Cura Abruzzo, "Le richieste di chiarimento sono giunte l'ultimo giorno utile, ciò nonostante le strutture regionali hanno prodotto la documentazione a supporto della validità contabile della legge".

Il Governo impugna la Cura Abruzzo 1, le parole del vice presidente del Consiglio regionale Roberto Santangelo: “I tecnici della Regione rispondono al Governo”.

“La Regione Abruzzo risponde tempestivamente e puntualmente alle osservazioni del Governo in merito alla legge regionale cosiddetta “Cura Abruzzo”, approvata dal Consiglio regionale il 6 aprile scorso”, precisa Roberto Santangelo vice presidente vicario del Consiglio regionale.

“Noto che le richieste di chiarimento sono giunte l’ultimo giorno utile e nonostante questo le strutture regionali hanno prodotto la necessaria documentazione a supporto della validità contabile della legge, che rappresenta un importante aiuto e sostegno all’economia abruzzese colpita, come le altre regioni italiani, dalle pesanti ripercussioni del Codiv-19.”

“La ferma volontà di questo governo regionale non arretra di un passo e con sollecitudine produce la documentazione che dimostra come gli interventi approvati abbiano la necessaria copertura finanziaria perché la Giunta regionale, prontamente dopo il 6 aprile, aveva già riprogrammato i Fondi europei a sostegno del microcredito.

Conclude Santangelo: “Assicuro che la Regione Abruzzo lavora costantemente per dare ristoro e sostegno alle famiglie, alle imprese, ai professionisti e a tutte quelle categorie imprenditoriali che altrimenti non avrebbero, con molta probabilità, la forza di rialzarsi dopo questa gravissima crisi economica conseguente all’emergenza sanitaria.”