Univaq, nessun rinvio per le tasse

Univaq, nessun rinvio per le tasse universitarie. I rappresentanti degli studenti chiedono aiuti concreti per non lasciare gli studi.

“Come studenti universitari ci aspettavamo una maggiore attenzione da parte dell’università dell’Aquila sul fronte tasse: in un momento così delicato invece siamo stati quasi messi al margine”.

Queste le parole del giovane Alessandro Maccarone, Coordinatore Studenti Universitari del Centro Italia della Lega Giovani, sentito dal Capoluogo, in merito alla decisione dell’ateneo aquilano, di bocciare le proposte di proroga e rateizzazione delle tasse universitarie avanzate dagli studenti.

“La nostra non vuole essere polemica – spiega Maccarone – ma speriamo di sollecitare positivamente la nostra università che non ha  sentito le proposte di tutti gli studenti di rateizzazione dell’ultima rata e la proroga delle tasse“.

“È fondamentale che in un momento come questo, delicato e di emergenza a causa delle chiusure e del rallentamento della didattica universitaria imposta dal Covid si ascolti la voce di tanti ragazzi che si sentono messi al margine e con tante difficoltà economiche”.

“È importante per scongiurare l’abbandono degli studi, una realtà che si sta rappresentando anche in vista del nuovo anno accademico. È legittimo parlare di prestito d’onore però oggi non è la giusta scelta che ci aspettavamo come studenti“.

“Il 22 maggio le nostre proposte di proroga e rateizzazione delle tasse universitarie sono state approvate all’unanimità dal Consiglio Studentesco. Nei passaggi successivi, sia Senato Accademico che Consiglio di Amministrazione si sono opposti con un secco no. Chiediamo agli organi di amministrazione di ripensarci e di non lasciare da soli i tanti studenti universitari in difficoltà: non vogliamo che la Fase 3 sia sinonimo di abbandono degli studi per molti ragazzi“, sono le parole di Guerrino Federici, Rappresentante degli Studenti dell’associazione Eolo.

banner_doc

Di seguito il post pubblicato sulla pagina Facebook di Eolo L’Aquila, associazione che raccoglie la voce e le istanze degli studenti aquilane.

TASSE: BOCCIATE LE NOSTRE PROPOSTE DI PROROGA E RATEIZZAZIONE

Apprendiamo con sgomento che l’Amministrazione di Ateneo ha #bocciato tutte le proposte di rimodulazione delle #tasse universitarie.

Il 22 maggio avevamo portato in Consiglio Studentesco la nostra mozione, votata all’unanimità da tutte le Associazioni, per prorogare e rateizzare l’ultima tassa universitaria. Credevamo fosse necessario dare respiro, con delle misure a costo #zero, a tante famiglie e studenti che stanno vivendo problemi di natura economica a seguito dell’emergenza COVID-19.

L’Ateneo, dopo aver bocciato le nostre proposte, sta percorrendo la strada del #prestito d’onore. Questa misura prevede la concessione di un prestito allo studente da restituire ai creditori, spesso banche, con l’aggiunta di un tasso di interesse.

Nonostante la formula del prestito sia legittima e diffusa, crediamo che NON SIA LA GIUSTA RISPOSTA alle difficoltà degli studenti, che oggi hanno bisogno di #sostegno economico e non di indebitarsi con istituti finanziari.

Chiediamo ancora una volta all’Amministrazione di fare marcia indietro e di dare la possibilità agli studenti di prorogare o rateizzare la tassazione.

IL DIRITTO ALLO STUDIO NON È IN PRESTITO!