Palloncini per l’ultimo saluto al super papà Marco Busilacchio

Collemaggio gremita, palloncini bianchi e un cuore rosso per l'ultimo saluto al super papà Marco Busilacchio. Dopo le esequie l'ultimo saluto nella "sua" Santa Maria Paganica.

Tanti palloncini bianchi e un cuore rosso per l’ultimo saluto a un super papà, Marco Busilacchio, venuto a mancare lunedì 1 giugno a soli 56 anni, per un improvviso malore.

Una chiesa gremita, quella di Collemaggio, ha accolto ieri mattina Marco Busilacchio, accompagnato nel suo ultimo viaggio dall’adorata moglie Floriana e dai tanti amici che da sempre lo hanno amato e stimato.

marco busilacchio

Tanta gente che ha comunque rispettato durante la funzione le distanze vigenti per l’emergenza ma che non ha voluto mancare al saluto ad un super papà, che ha speso la sua vita per la famiglia che tanto amava.

Non poteva mancare l’amico fraterno di Marco, don Bruno Tarantino, parrocco della frazione di Gignano, dove Marco viveva insieme alla moglie a all’adoratissima figlia Nicole, uno scrigno prezioso di gioielli tutto da scoprire.

Marco cantava, faceva del bene, era molto legato agli ambienti ecclesiastici aquilani. Nella parrocchia di Gignano era punto di riferimento per tutte le attività organizzate e negli anni successivi al sisma del 2009 non ha mai spento i riflettori sulla “sua” chiesa, quella di Santa Maria Paganica, a oggi ancora alle prese con il dramma della ricostruzione.

Marco ha dedicato la sua vita alla famiglia, in particolar modo alle cure e alla crescita della figlia Nicole. Si è battuto negli anni, senza esclusione di colpi, per difendere i diritti dei diversamente abili.

Dopo le esequie il saluto degli amici di sempre, quelli della parrocchia di Santa Maria Paganica, dove Marco è cresciuto e ha maturato il suo lungo percorso di fede.

Il feretro ha fatto il giro del quartiere Gignano, poi è stato portato a Santa Maria Paganica, dove sono stati liberati i palloncini, per “salutare” un’ultima volta la sua chiesa, prima della tumulazione.

“Marco sono sicuro che i nostri pensieri ti siano arrivati su nel cielo. Abbiamo voluto che si innalzassero in volo dalla piazza che era e sarà sempre la tua e la nostra casa. Continua ora più di prima a starci vicino e a guidarci. Veglia sulla ricostruzione di Santa Maria Paganica e soprattutto salutaci tanto tanto tanto Don Nicola”, ha scritto Edoardo Lunadei sul suo profilo Facebook.

Scrive ancora Antonella Mammarella sulla pagina di Marco: “Da poco é terminata la celebrazione del funerale di Marco Busilacchio, nel dolore della perdita, nella pena per il futuro della sua famiglia, resta una pace profonda”.

“Il suo caro amico don Bruno Tarantino ci ha ricordato le sorgenti d’acqua viva che ci attendono alla fine del viaggio, niente è stato banale di quello che è accaduto, le lacrime, i ricordi, le testimonianze, la sua voce…Più di ogni cosa sua moglie Floriana! Si è diretta decisa all’ambone e ha offerto a Marco il suo perdono, perdono per essersene andato! “ Ti chiedo una cosa sola, di me non ti preoccupare ce la faccio da sola, pensa a tua figlia!”.

Alla famiglia ancora condoglianze dalla redazione del Capoluogo.

Le foto allegate all’articolo sono di Francesco Casciola.