Pierpaolo Pietrucci divorzia dal PD: la diaspora nel centrosinistra

Pierpaolo Pietrucci rompe con il Partito Democratico. Oggi il confronto con i vertici del partito. Era entrato in consiglio solo nel marzo scorso.

Pierpaolo Pietrucci – Pd: è divorzio. Presentate le dimissioni dal gruppo consiliare in Consiglio regionale. Aderisce al Gruppo Misto.

Era tornato a sedere sui banchi di Palazzo dell’Emiciclo solo nel marzo scorso, dopo le dimissioni di Giovanni Legnini, nominato Commissario straordinario per la Ricostruzione del Centro Italia. Ora il colpo di scena. Un addio, stando alle indiscrezioni, dettato dalla volontà da parte di Pierpaolo Pietrucci di creare un’associazione.

banner_doc

 

 

 

 

 

 

Secondo quanto riporta la stampa cartacea, sarebbero in atto tentativi di convincere Pietrucci a fare un passo indietro: ok il nuovo progetto politico, ma entro i confini della compagine di centrosinistra. I margini per trattare, tuttavia, sembrano strettissimi.

Quello di Pierpaolo Pietrucci è un altro addio eccellente tra le fila del centrosinistra. A tre anni di distanza dall’appuntamento elettorale, Pietrucci rischia di trasformarsi in un Di Benedetto-bis per il centrosinistra. L’attuale consigliere regionale Di Benedetto, infatti, solo nell’estate 2018 aveva creato un nuovo progetto politico ‘Il Passo Possibile’, «Una decisione arrivata da una valutazione maturata nel tempo. La rottura con il Pd, dopo una storia lunghissima, è nata da una serie di lacerazioni interne al partito, per le quali in prospettiva non si vedeva una definizione reale di un collettivo. Da parte mia c’era bisogno di un entusiasmo nuovo nel fare le cose». Aveva dichiarato Americo Di Benedetto ai microfoni del Capoluogo.

Per la mossa di Pierpaolo Pietrucci, invece, c’è già chi è pronto a giurare che l’obiettivo reale sia una futura candidatura a sindaco per il centrosinistra. Maggiori informazioni potrebbero arrivare anche in giornata: attesa la decisione definitiva sull’addio al Pd, dopo il confronto con i vertici del Partito.