L’Aquila, troppe auto in centro: è caos

Dillo al Capoluogo: auto in centro parcheggiate in maniera selvaggia o che sfrecciano tra i tavolini dei locali all'aperto. È caos.

Auto parcheggiate in maniera disordinata in centro storico all’Aquila, anche a 2 passi dai locali con i tavolini all’esterno.

Il centro storico dell’Aquila si è ripopolato in questi giorni dopo il lungo lockdown; tante le persone che passeggiano, o che consumano qualcuno nei tanti locali che hanno riaperto mantenendo comunque le distanze e le linee guide per la sicurezza dopo l’emergenza Covid.

La segnalazione e le foto delle auto parcheggiate in maniera caotica in centro arrivano alla redazione tramite la rubrica Dillo al Capoluogo.

“Ieri sera in centro c’era tantissima gente, una meraviglia, sembrava proprio L’Aquila di una volta, comprese le auto parcheggiate ovunque. Anzi peggio“, scrive il lettore nella segnalazione.

banner_doc
“Piazza Duomo era invasa dalle auto, i vicoli come Via Marrelli, piazzetta Machilone, via Sallustio, Piazza Palazzo persino il corso! Le auto erano in sosta dai quattro cantoni fino a Piazza Duomo su entrambi i lati”.

“Ho preso una birra seduto in un locale di Via Verdi e dovevamo alzarci per far passare le auto. Per un gelato a Piazza Duomo dovevamo stare attenti al traffico che arrivava ovunque compreso contromano. Ho fatto caso che solo poche di queste avevano l’autorizzazione“.

“Ma a nessuno importa? Erano auto di cantiere il 2 di giugno oppure erano i soliti maleducati che non hanno la pazienza di fare due passi e si sentono autorizzati a parcheggiare ovunque? Sono 11 anni che siamo in emergenza e ancora tutto è concesso? Una situazione intollerabile che va regolamentata assolutamente. Andrebbe consentito solo il transito alle auto per la vendita da asporto per non penalizzare i negozi ma la gente a passeggio va tenuta a bada!”.

“Dillo al Capoluogo” è la rubrica attraverso la quale potete denunciare tutto quello che non va. Scriveteci a ilcapoluogo@gmail.com oppure su WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook.