Pizzoli, Consulta giovanile: “Siamo pronti a ripartire!”

Pizzoli, il Covid19 non ferma la Consulta giovanile di Pizzoli.

Pizzoli, la Consulta giovanile riaprirà le porte dell’aula studio il primo giugno.

I giovani della Consulta di Pizzoli sono pronti per la riapertura dell’aula studio prevista per il primo giugno. Un traguardo per i ragazzi che ad un mese dall’inaugurazione dell’aula studio sono stati costretti a chiuderne le porte. Fra pochi giorni sarà possibile usufruirne di nuovo: è un importante servizio per tutti i giovani del paese che potranno utilizzare l’aula per soddisfare le proprie necessità di studio, grazie anche a Wi-Fi, computer e televisore 50′. Un servizio di cui i giovani cittadini hanno sentito la mancanza e in forza di questo, si sono esposti per far capire quanto ne avessero l’esigenza.

“Siamo contenti di poter tornare finalmente nell’aula studio, assaporare un po’ di normalità”, spiega Elia Fogliadini, presidente della Consulta giovanile, aggiungendo: “Le mura dell’aula studio sono mancate a noi tanto quanto a chi ne ha usufruito, soprattutto in questo periodo di video lezioni dove gli studenti ci hanno fatto capire di voler seguire le lezioni nella nostra aula così da evitare distrazioni domestiche. Questo, ci ha fatto capire che dovevamo fare qualcosa! Ecco perché dal primo giugno, l’aula studio, tornerà ad accogliervi”.

Tanto di cappello ai giovani della Consulta giovanile di Pizzoli che anche in questa situazione non hanno mollato e da lunedì, l’aula studio  sarà pronta ad accogliere gli studenti rispettando le norme sulla sicurezze.

“La nostra sala – aggiunge il vice presidente Ivan Anastasio – è stata riorganizzata per rispettare tutte le limitazioni imposte dal Governo. Infatti, sarà obbligatorio indossare la mascherina, igienizzarsi le mani e mantenere un metro di distanza l’uno dall’altro.  Abbiamo stabilito un’entrata di 7 persone massimo e sarà possibile prenotare gli ingressi sulla nostra pagina Facebook. Inoltre, gli studenti potranno usufruire di nuove postazione stile “banco” così da poter ottimizzare il loro lavoro e rispettare le normative imposte”.

Sembra esser tutto pronto per il grande giorno! In bocca a lupo ragazzi!