L’Aquila, addio all’avvocato Angelo Colagrande

Lutto a L'Aquila per la scomparsa del noto penalista Angelo Colagrande.

Lutto a L’Aquila per la scomparsa dell’avvocato Angelo Colagrande.

È venuto a mancare l’avvocato Angelo Colagrande, classe 1939, noto penalista, nonché nipote dell’ex sindaco dell’Aquila, anch’egli avvocato, che portava il suo stesso nome.

banner_doc

L’avvocato, che ha partecipato ad alcuni importanti processi, come quello all’ex capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, nel quale ha rappresentato le parti lese, si era trasferito a Pescara nel 2015, a seguito della mancata ricostruzione della sua prima abitazione e una serie di furti subiti.

“Esprimo il più profondo cordoglio e il più sincero rammarico – ha dichiarato il sindaco Pierluigi Biondi – per la scomparsa del noto e stimato avvocato Angelo Colagrande. Con lui se ne va un principe del foro, un penalista di straordinario spessore, protagonista indiscusso della vita forense della città dell’Aquila negli ultimi cinquant’anni. Un uomo colto, dai modi gentili e distinti, che univa una vivace intelligenza ad una profonda passione e ad un grande rispetto per la professione legale. Lascia indubbiamente un grande vuoto ed una grave perdita, non solo nel cuore dei suoi cari ma anche nella nostra città. Ai familiari le più sentite condoglianze mie personali e della Municipalità tutta”.