Coronavirus, Macchi: Il Digital è più presente che futuro

L'emergenza ha accentuato l'esigenza di essere connessi h24. "Il digital non è più fantascienza: non è mai stato così presente in mezzo a noi". L'analisi di Umberto Macchi

Il digital non è più solo un ipotetico futuro, ma una realtà già concreta che offre grandi opportunità. Ad affermarlo è Umberto Macchi, il guru del Social Media Marketing: più volte a L’Aquila per corsi sul Social Business.

Macchi, “Il termine digital, nell’immaginario comune, è ancora associato da molti ad un qualcosa di futuristico, quasi “fantascientifico”. In realtà è l’esatto contrario: il digital non è mai stato più presente di adesso ed è tutto intorno a noi. Siamo tutti perennemente connessi alla rete ed essa è ormai una parte integrante della nostra vita quotidiana. Ci informiamo utilizzando i media online molto più che i media tradizionali, sfruttiamo gli strumenti di web learning per studiare e migliorare le nostre competenze, navighiamo sui social per conoscere nuove persone, svagarci e rimanere in contatto.

Oggi abbiamo quindi a disposizione strumenti che fino ad una trentina di anni fa erano presenti solo in libri e film, accessibili e utilizzabili da tutti ma di cui ancora pochi hanno chiare le reali potenzialità. Prendiamo ad esempio proprio i social citati poco fa: milioni di persone hanno un profilo su Facebook e molti di questi controllano la bacheca più o meno quotidianamente. Dal punto di vista del business già solo questa affermazione fa capire quanto sfruttare al meglio tale risorsa possa incidere sul proprio volume d’affari, ma molte aziende si limitano a creare solo campagne di social media marketing e annunci pubblicitari, ignorando molte delle possibilità offerte dalla piattaforma stessa”.

Macchi, “La gente cerca conoscenze e collegamenti”

“Quello che la gente cerca sulla rete sono conoscenze, connessioni e collegamenti, la presenza umana oltre la macchina, specie nei mesi trascorsi quando non era possibile fare altrimenti. Adesso ogni azienda ha la possibilità di dare alle persone esattamente quello che cercano: una comunicazione diretta one-to-one, una relazione che prima non era presente. I modi di farlo sono molteplici, ma necessitano tutti di uno specialista, un community manager preparato e attento in grado di gestire nel migliore dei modi i canali del brand. Creando relazione il community manager cementa l’interesse e la fiducia di clienti effettivi e potenziali, andando di conseguenza ad aumentare sensibilmente la conversione derivante dall’investimento nel digital.

Il digital è già qui e può fornirci un grandissimo aiuto in ogni campo, sta solo a noi comprendere questa cosa e iniziare ad usare davvero i suoi strumenti a nostro vantaggio, da soli o tramite esperti del settore”.