Clinica San Raffaele, operatrice sanitaria torna positiva al Covid 19

Operatrice sanitaria della clinica San Raffaele torna positiva al Covid 19 dopo un doppio tampone negativo.

Un nuovo tampone fatto per scrupolo prima di ricominciare a lavorare: esito positivo al Covid 19 per un’operatrice sanitaria della clinica San Raffaele che si era negativizzata.

Dovrà tornare in quarantena l’operatrice sanitaria della clinica San Raffaele; dopo essersi negativizzata durante le scorse settimane, l’operatrice era pronta per tornare al lavoro, ma per puro scrupolo ha deciso di sottoporsi nuovamente a tampone. Da lì la doccia gelata: la donna è risultata nuovamente positiva.

banner_doc

La donna, come ricorda Ondatv, aveva contratto il virus nel mese di marzo per essere poi ricoverata in ospedale e in una struttura della Asl dove trascorse i giorni della convalescenza fino al doppio tampone negativo; dopo il ciclo di quarantena obbligatoria, la donna si è voluta assicurare che tutto fosse apposto., ripetendo il tampone con i medici dell’unità speciale di continuità assistenziale (Usca). Il tampone però ha dato nuovamente esito positivo, per cui la Asl ha riattivato tutti i protocolli del caso, allertando i contatti dell’operatrice.