Dieci nuovi posti letto nella zona grigia dell’Ospedale di Avezzano

Raddoppiano i posti letto nella zona grigia dell'Ospedale di Avezzano, l'annuncio di Tiziano Genovesi. Dopo caos e disordini, una boccata d'ossigeno nella gestione dei pazienti in emergenza Covid

Ospedale di Avezzano, non solo ritardi e polemiche nell’emergenza Coronavirus. Aumentano i posti letto nella ‘zona grigia’. L’annuncio di Tiziano Genovesi.

«Un grande passo in avanti è stato fatto per il nosocomio SS Filippo e Nicola: la capienza della cosiddetta zona grigia è stata aumentata di ben 10 posti letto». Lo afferma il commissario provinciale aquilano della Lega, Tiziano Genovesi. 

Tiziano Genovesi

Solo la scorsa settimana si erano verificati gli ennesimi episodi di caos e disordine al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano. Il problema era sostanzialmente legato ai tempi tecnici necessari per la gestione dei pazienti, con l’emergenza Covid in atto.

I pazienti che arrivano in Pronto Soccorso e che devono, da decreto, essere sottoposti a tampone prima del ricovero, vengono sistemati in una zona d’attesa denominata “zona grigia”. In attesa che arrivino i risultati dei test, inviati all’Istituto Zooprofilattico di Teramo. 

«Il pronto soccorso di Avezzano esegue 28.4 ricoveri al giorno, in media. Avendo a disposizione soltanto 10 posti nella zona grigia e non disponendo, al momento, di un laboratorio analisi tamponi, si creavano disordini e rischi di assembramento. Motivo per il quale domenica scorsa ho incontrato i medici del pronto soccorso per capire la situazione», spiega il commissario provinciale della Lega Tiziano Genovesi, contattato dalla redazione del Capoluogo.

«I medici mi hanno comunicato la disponibilità di un’area che potesse essere sfruttata e trasformata ad hoc per aumentare la capienza dei posti letto dell’area d’attesa. Quindi, ho attenzionato l’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, la quale si è fatta carico della questione e si è occupata dell’iter burocratico per poter raddoppiare i posti letto della zona grigia», specifica Tiziano Genovesi.

In attesa che anche il laboratorio dell’Ospedale di Avezzano inizi a processare tamponi, Genovesi sottolinea come il passaggio da 10 a 20 posti letto sia fondamentale nel gestire l’emergenza sanitaria. Ricordiamo che i PPI di Pescina e Tagliacozzo continuano ad essere chiusi. 

«Un intervento indispensabile per la nostra comunità alla luce degli episodi dei giorni passati, in cui il pronto soccorso era affollato da troppe persone, in attesa del risultato del tampone e, in caso di esito positivo al Covid19, si rischiava il contagio da assembramento, vista l’impossibilità del rispetto del distanziamento sociale».