Coronavirus, movida a Sulmona: sabato sera tra drink e assembramenti

Sulmona, riparte la movida. Drink, risate e assembramenti: mascherine spesso assenti o abbassate sul mento.

Un sabato sera di svago a Sulmona, tra drink e assembramenti. Così riparte la movida nonostante raccomandazioni e divieti.

Nel capoluogo Peligno il primo sabato sera dopo la riapertura delle attività si è svolto tra drink, risate ed affollamenti; nonostante il tassativo divieto di creare assembramenti la movida è tornata a farsi viva più forte che mai.

La zona che si estende da Piazza Carlo Tresca fino a piazza XX Settembre è stata teatro dei maggiori assembramenti; la voglia di incontrarsi si è rivelata più forte dei divieti e delle restrizioni utili a preservare sia la salute pubblica sia quella del singolo cittadino.

Sulmona, i controlli non fermano la movida

Nonostante il passaggio di varie pattuglie di polizia e carabinieri la situazione non è cambiata, favorendo il prosieguo della serata; i cittadini più responsabili hanno rispettato l’utilizzo delle mascherine nonostante gran parte degli incontri è avvenuta con quest’ultime abbassate o nel peggiore dei casi senza la loro presenza.

La voglia di abbracciarsi e divertirsi da un lato è comprensibile, dopo mesi di stop forzato, ma è anche vero che questi atteggiamenti sono dannosi per l’intera comunità. La normalità vera e propria potrà, a Sulmona come in qualsiasi altro luogo, essere raggiunta solo rispettando le regole necessarie per tutelare la salute di tutti i cittadini. Perseverare con questi atteggiamenti non ci potrà permettere di dire addio alla mascherina tanto facilmente, la quale continuerà ad essere la nostra compagna di viaggio per ancora molto tempo.