L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

Rete irrigua Bassa Valle dell’Aterno, Imprudente: “Progetto da 13 milioni”

Rete irrigua della Bassa Valle dell'Aterno, 13 milioni per ridurre sprechi e perdite. Imprudente: "Continua il lavoro di efficientemente delle reti irrigue"

13 milioni per la rete irrigua della Bassa Valle dell’Aterno. Le parole del vice Presidente della Giunta regionale, Emanuele Imprudente.

“Il lavoro intrapreso per l’efficientamento dei Consorzi di bonifica non si ferma al livello amministrativo e gestionale, vogliamo migliorare anche le condizioni infrastrutturali delle reti irrigue ed implementarne i servizi per i nostri agricoltori” – è quanto dichiara il vicepresidente della giunta regionale con delega all’Agricoltura Emanuele Imprudente, a margine di un incontro convocato alla presenza dei Sindaci e dei tecnici dei Comuni di L’Aquila, Fagnano Alto, Fossa, Poggio Picenze, S. Demetrio né Vestini, S. Eusanio Forconese e Villa S. Angelo e del Commissario e dei tecnici del Consorzio di Bonifica Interno.

“È emersa la volontà condivisa di partecipare all’avviso del Ministero dell’Agricoltura relativo al Fondo FSC per “Interventi nel campo delle infrastrutture irrigue, bonifica idraulica, difesa dalle esondazioni, bacini di accumulo” rielaborando un vecchio progetto esistente diretto al sub-comprensorio Basso Aterno per una superficie di 1.400 ettari”.

L’intervento, stimato nell’ordine di 13 milioni di euro, determinerebbe la riduzione degli sprechi e delle perdite, ripristinando un efficiente utilizzo della portata avvantaggiando, altresì, la rigenerazione del fiume Aterno nel tratto di Fossa.

Tra i manufatti e le apparecchiature idrauliche, previste nel progetto definitivo, si segnala: il rafforzamento della esistente traversa di derivazione di Monticchio, la vasca di compenso nei pressi dell’opera di presa, tubature sotterranee e asservimento per le condotte terziarie.

“Non vogliamo lasciarci scappare nessuna possibilità di finanziamento, l’Abruzzo ha bisogno, soprattutto nel campo dell’agricoltura, di ogni occasione utile per rilanciare un settore, soprattutto nelle aree interne, che va supportato ed affiancato. Da parte della Regione c’è la chiara volontà ad operare di concerto con i comuni interessati, per coniugare la necessità di tenere insieme lo sviluppo socio-economico, la sostenibilità ambientale e le esigenze del territorio; a tal fine abbiamo investito il Consorzio di bonifica – conclude Imprudente ringraziando il Commissario per lo stimolo e la disponibilità – a farsi carico di portare avanti tale strategica istanza progettuale”.

X