Coronavirus, 22enne muore a Pescara: è la vittima più giovane d’Abruzzo

Il ragazzo 22enne aveva gravi patologie pregresse. Prima di lui la vittima più giovane di coronavirus in Abruzzo era una donna di 37 anni.

Coronavirus, un 22enne di Roccamorice (Pescara) risultato positivo al Covid-19 è morto nella notte di ieri all’ospedale di Pescara.

Il ragazzo, che aveva gravi patologie pregresse, è la persona più giovane morta con il coronavirus in Abruzzo. Prima di lui la vittima più giovane era una donna di 37 anni.

Il 22enne, si apprende, era già in ospedale per un intervento chirurgico. Una volta contratto il Covid-19, ha sviluppato una polmonite severa che non gli ha lasciato scampo.

Il totale dei casi abruzzesi sale a quota 3.115. Otto quelli più recenti: cinque alla Asl di Chieti, uno a Pescara, uno a Teramo e uno all’Aquila. Il numero dei pazienti dimessi, 1.567, supera quello dei casi attualmente positivi, che sono 1.548 (-61).

I nuovi casi sono emersi dall’analisi di 1.080 tamponi: è risultato positivo lo 0,7% dei campioni.

Lunedì i positivi erano stati 4 su 499 tamponi analizzati (0,8%). In costante aumento il numero dei guariti o dimessi, che sono 1.197 (+65). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 370 pazienti deceduti (+4).