Agricoltura, Bagnai e D’Eramo: “Agea sblocchi pagamenti arretrati”

“La problematica riguarda decine di migliaia di domande di tutte le regioni, tra cui l'Abruzzo, il cui organismo pagatore è AGEA". L'intervento dei parlamentari della Lega Abruzzo, Alberto Bagnai e Luigi D'Eramo.

Agricoltura e pagamenti bloccati, intervengono i parlamentari della Lega Abruzzo, Alberto Bagnai e Luigi D’Eramo.

“Il mancato pagamento di domande per superfici per gli anni 2016/17/18/19 dipende dal mancato aggancio informatico tra le istruttorie effettuate a livello regionale e le procedure adottate dal sistema informatico agricolo nazionale”. Un report del Dipartimento Agricoltura della Regione Abruzzo evidenzia che i pagamenti bloccati ammontano a circa 28 milioni di euro per un totale di oltre 4.000 posizioni.

Trattasi degli incentivi previsti dal PSR 2014/2020 per le domande a superficie rientranti nelle seguenti misure:
– pagamenti agro-climatico-ambientali;
– miglioramento dei pascoli e prati-pascolo;
– pagamenti per la conversione e mantenimento di pratiche e metodi di produzione biologica;
– indennità compensative in zone montane.

“La problematica riguarda decine di migliaia di domande di tutte le regioni, tra cui l’Abruzzo, il cui organismo pagatore è AGEA la cui società partecipata SIN gestisce il SIAN (sistema informativo agricolo nazionale) e tramite essa il SIGC (sistema integrato di gestione e controllo) previsto dal regolamento (UE) n.1306/2013; nei vari rimpalli tra Regioni e AGEA, SIN attribuisce ai Centri Assistenza Agricola le ragioni dei mancati pagamenti” dichiarano in una nota congiunta i parlamentari della Lega Abruzzo Salvini Premier Alberto Bagnai e Luigi D’Eramo.

“Riteniamo paradossale che, in un periodo tragico per l’economia dovuto alla pandemia in corso, siano bloccati dei fondi dalla follia burocratica del Ministero Agricoltura e dalle procedure informatiche gestite dalla SIN e quindi chiediamo un intervento celere e risolutivo al Ministro Bellanova” concludono i parlamentari leghisti.