Cantieri e obbligo tamponi, integrazione all’ordinanza sindacale

Riunione tra Ance e professioni tecniche con il sindaco Biondi sull'ordinanza relativa all'obbligo tamponi nei cantieri.

Riunione promossa da ANCE L’Aquila con il sindaco Biondi e i rappresentanti delle professioni tecniche: previsto un addendum all’ordinanza sindacale sui cantieri.

L’ordinanza del sindaco Pierluigi Biondi sull’obbligo dei tamponi per gli operatori dei cantieri della ricostruzione sarà integrata da un “addendum”. Questo l’esito della riunione promossa da ANCE L’Aquila con il sindaco e i rappresentanti delle professioni tecniche per condividere chiarimenti e interpretazioni rispetto all’ordinanza sindacale numero 71 del 30 aprile scorso. “Nel corso dell’incontro – spiegano dall’ANCE – sono stati chiariti tutti i dubbi interpretativi relativi alla riapertura in  sicurezza dei cantieri. Sono stati definiti inoltre con puntualità compiti e competenze. È stato manifestato l’auspicio condiviso da tutti i presenti che l’attività di riapertura dei cantieri possa avvenire attraverso un preventivo screening di tutti coloro che vi andranno ad operare”.

banner_doc

“Il confronto – proseguono dall’associazione – è stato proficuo e utile a rafforzare l’unità di intenti. È stato sottoscritto un addendum che diventerà parte integrante dell’ordinanza. Il documento porta la firma del Sindaco dell’Aquila, del presidente dell’Ordine degli Ingegneri Pierluigi De Amicis, dell’Ordine dei Periti Industriali Maurizio Papale, del Collegio dei Geometri Giampiero Sansone, del Componente del Consiglio direttivo dell’ordine degli architetti Giuseppe Tempesta oltre a quella del Presidente di ANCE L’Aquila Adolfo Cicchetti“.