Progetto CASE e MAP, prorogati pagamenti di tributi e canoni

Emergenza Coronavirus, tutte le proroghe dei pagamenti approvate dalla Giunta per i Progetto CASE e MAP.

Tributi e canoni Progetto CASE e MAP, la Giunta comunale proroga pagamenti. Biondi e Daniele: “Non escludiamo di poter intervenire direttamente sulle tariffe in Consiglio”.

Sono prorogati i termini per effettuare i pagamenti della tassa sui rifiuti, quelli relativi alle entrate extratributarie e i canoni del progetto Case e Map. Lo ha deciso la Giunta comunale, che stamani ha approvato una delibera per far slittare le scadenze dei versamenti.

In particolare, la prima rata della tassa sui rifiuti viene portata dal 31 luglio al 30 settembre. Le scadenze per i pagamenti delle tre rate del tributo in questione, pertanto, sono le seguenti: 30 settembre (data entro la quale si può fare anche il versamento unico), 31 ottobre, 30 novembre. Sempre in materia di tari, le dichiarazioni per ottenere la riduzione su utenze domestiche e non domestiche per i livelli inferiori alle prestazioni di servizio, compostaggio, giovani coppie, ecc. possono essere presentate entro il 30 giugno, con una proroga dunque di due mesi.

banner_doc

Differite al 30 giugno anche le scadenze dei canoni sulla pubblicità (Cimp) e per l’occupazione degli spazi e delle aree pubbliche (Cosap), in riferimento alle rate e ai versamenti da effettuare nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 maggio di quest’anno.

Per quanto riguarda i canoni di locazione (affitti) e di compartecipazione (spese comuni) per gli alloggi del Progetto Case e Map, le scadenze del primo trimestre di quest’anno sono state differite di un mese. Pertanto le rate da pagare entro il 30 aprile, 31 maggio e 30 giugno, potranno essere versate rispettivamente entro il 31 maggio, 30 giugno e 31 luglio; entro quest’ultima data potrà essere effettuato anche il pagamento in un’unica soluzione.

“Avevamo promesso di dare un segnale importante ai cittadini e soprattutto alle imprese, intervenendo per quanto possibile sull’alleggerimento delle imposizioni fiscali comunali – hanno spiegato il sindaco Pierluigi Biondi e l’assessore alle Politiche economiche, finanziarie e di bilancio, il vice sindaco Raffaele Daniele, che ha proposto il provvedimento approvato dall’esecutivo – e, unitamente con i servizi finanziari del nostro ente, abbiamo adottato la migliore soluzione possibile per l’immediato.

“Al momento in cui la delibera sarà sottoposta al vaglio del Consiglio comunale – hanno aggiunto il sindaco Biondi e il vicesindaco Daniele – non escludiamo né di poter intervenire con ulteriori miglioramenti a beneficio dei contribuenti, né di proporre ulteriori provvedimenti che possano portare a riduzioni del carico fiscale nei confronti delle attività produttive che sono state costrette a chiudere in questo periodo per via delle disposizioni di Stato in materia di emergenza”.