Coronavirus, torna a casa la prima infermiera del San Raffaele

Sta bene ed è tornata a casa nel giorno del suo compleanno la prima infermiera contagiata alla Clinica San Raffaele di Sulmona.

Coronavirus, sta bene ed è tornata a casa la prima infermiera contagiata alla Clinica San Raffaele di Sulmona. Lo annuncia il sindaco Annamaria Casini.

“Un rientro a casa per la nostra concittadina, la prima colpita dal Covid 19, che dopo oltre un mese di malattia può dire concluso un percorso doloroso e complicato, che ha visto la solidarietà e la partecipazione di tutta la città. È stata la prima di un numero rilevante di persone che purtroppo sono state contagiate dal virus partendo da quel focolaio della San Raffaele che ha coinvolto circa 70 persone tra operatori, pazienti e rete di contatti”. 

Una buona notizia, quindi, che arriva in un giorno di unione e di fede per la città Peligna, nella ricorrenza del patrono San Panfilo. L’infermiera è di nuovo a casa dopo aver sconfitto il coronavirus.

“Il rientro tra i suoi affetti familiari nel giorno del compleanno è da considerare il regalo più bello per lei, come per tutti noi che abbiamo fatto il tifo sin dall’inizio perché tutto finisse bene. Oggi l’abbraccio di ben tornata a casa da parte di Sulmona, come per suggellare la fine di una brutta pagina per lei e la sua famiglia e un augurio per tutta la città, che coglie in questo lieto fine un messaggio di speranza nel giorno anche della festa del suo patrono San Panfilo”.