L'Aquila News IlCapoluogo - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Attualità e Sport

L’Aquila da riscoprire, a spasso

Riscopriamoci turisti della nostra città al tempo del Coronavirus: a spasso per L'Aquila e dintorni alla scoperta delle meraviglie del nostro territorio.

Alla riscoperta di L’Aquila e del suo splendido territorio, da Montereale ad Ofena, aquilani nuovi turisti al tempo della quarantena: dettagli e curiosità, monumenti ed opere come non li abbiamo mai visti.

Riscopriamoci turisti della nostra città con l’iniziativa del Capoluogo che, al tempo della quarantena da Coronavirus, vi porta a spasso per L’Aquila e dintorni, alla scoperta delle meraviglie del nostro territorio. Mai come in questo periodo sentiamo la mancanza delle bellezze del nostro territorio, cui eravamo soliti gettare un occhio distrattamente  passando velocemente nella nostra vita frenetica pre Covid 19.

Chiusi, ancora per poco speriamo, nei nostri appartamenti, IlCapoluogo accompagna i suoi lettori a riscoprire la grande bellezza del nostro straordinario ed incontaminato territorio, da Montereale ad Ofena… senza dimenticare nulla!

In questi pezzi vi proporremo dettagli e chicche di luoghi, più o meno noti, da riscoprire e visitare al termine di questo isolamento forzato. Tante proposte, affatto scontate, di gioielli architettonici e naturalistici.

NAVIGA LA MAPPA DEI MONUMENTI

spazio_piccolo

ALLA SCOPERTA DI L’AQULA E DINTORNI

 

Campana di Fagnano Alto, la storia che scorre a Fonte Ciarlotta

spazio_piccolo

fonte ciarlotta campana

Nota per la presenza del meraviglioso Ponte Romano del I secolo d. C., la frazione di Fagnano Alto, Campana, è ricca di gioielli storici come Fonte Ciarlotta, o di Ciarlotti, una fonte/cisterna che risale all’epoca della Roma Imperiale. La Fonte si trova nella parte alta di Campana, alla Madonnella: si prende la strada bianca verso il bosco che sale verso Terranera e si scende subito a destra seguendo una strada arginata dal tipico muro di pietre a secco. Seguendo il sentiero si scende per quasi un chilometro, trovando a destra questo straordinario esempio di architettura romana. Colpisce l’energia atavica di questo posto magico.

Il sito è stato ripulito ed il sentiero riaperto per volontà dell’amministrazione guidata da Francesco D’Amore, che ha reso fruibile questo pezzo di storia della Poplica Campana, la strada romana che univa Peltuinum ad Alba Fucens, attraverso le Rocche.

articolo1

spazio spazio

La Fontana Luminosa: dal 1933 storia, luci e magia

fontana luminosa

Tra i tesori che hanno reso famosa la città, come non citare la Fontana Luminosa, simbolo del centro storico, che accoglie i visitatori all’ingresso del Corso dal 1933

articolo1

spazio spazio

L’Aquila, il Forte Spagnolo: un castello pieno di storia

spazio_piccolo

castello cinquecentesco

Il Castello, circondato dal Parco verde, è un esempio di architettura militare, che risponde all’originaria funzione di fortezza. Alla scoperta della storia del monumento nel viaggio del Capoluogo attraverso L’Aquila Bella Me’.

articolo1spaziospazio

San Giuliano, l’antico convento tra i luoghi del cuore

spazio_piccolo

san giuliano

San Giuliano, il Convento che fu eremo: tra natura, spiritualità e condivisione. La storia e la geografia verde si intrecciano tra i luoghi del cuore di molti aquilani.

articolo1 spaziospazio

Le Cancelle, l’antico cuore commerciale dell’Aquila alle spalle di piazza Duomo

spazio_piccolo

le cancelle

Le Cancelle è un complesso costituito da quattro case-botteghe del primo ‘400: è l’antico cuore commerciale dell’Aquila. Si tratta di uno dei monumenti più celebri della città: è un rarissimo esempio di botteghe medioevali del XV secolo.

articolo1

spaziospazio

Archi di Santa Chiara, i gioielli perduti

spazio_piccolo

archi

Tra le bellezze dell’Aquila, anche preziose testimonianze di architettura medievale che però non esistono più: gli Archi di Santa Chiara. #laquilabellame.

articolo1 spaziospazio

X