Quantcast

Villa Sant’Angelo, il servizio civile in aiuto dei più deboli

Villa Sant'Angelo, Denise Concordia e Alessandro Pace in sostegno a chi è in difficoltà nell'emergenza. Intanto il Comune distribuisce la seconda fornitura di mascherine.

Rimodulare l’attività del Servizio Civile per rispondere alle necessità e ai bisogni in questo periodo d’emergenza. A Villa Sant’Angelo l’aiuto per chi è in difficoltà.

Sono due i giovani del Comune aquilano di Villa Sant’Angelo impegnati a dare supporto e sostegno alle fase più deboli della popolazione. Si tratta di Denise Concordia e Alessandro Pace. «La loro attività di manutenzione sentieristica, nell’ambito del progetto del Servizio Civile, è diventata ora assistenza alle persone anziane e a chi è più in difficoltà per gli spostamenti», spiega il sindaco Domenico Nardis alla redazione del Capoluogo.

Lunedì i due giovani hanno iniziato distribuendo mascherine alla popolazione di Villa Sant’Angelo, «è la seconda fornitura in corso. La settimana prossima partirà la terza», precisa il primo cittadino. Le mascherine, tra i Dpi obbligatori in questo periodo per gli spostamenti, sono state messe a disposizione gratuitamente dall’ente comunale.

«Per qualsiasi necessità inerente consegna di medicinali, spesa ed altri servizi, basta una chiamata e i ragazzi si spostano con l’auto comunale per aiutare chi ne ha bisogno».