Didattica a distanza, Guardia di Finanza consegna computer a studenti Cotugno foto

Collaborazione Guardia di Finanza - Cotugno: in distribuzione in questi giorni agli studenti dell'istituto superiore cittadino computer, tablet e strumentazione informatica

I militari del Comando Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza stanno consegnando in questi giorni, ad alcuni alunni degli Istituti secondari annessi al Convitto Nazionale di L’Aquila “D. Cotugno ”, i dispositivi per lo svolgimento della didattica a distanza.

L’Istituto scolastico Cotugno, che comprende il Liceo Classico, il Liceo Classico Internazionale, il Liceo Linguistico delle Scienze Umane, il Liceo delle Scienze Umane Economico e Sociale ed il Liceo Musicale Coreutico, contando più di mille studenti complessivamente, ha richiesto la collaborazione delle Fiamme Gialle per consegnare tablet, notebook, personal computer ed altro materiale informatico nelle disponibilità della scuola, assegnati dall’Istituto agli studenti iscritti, residenti nel Capoluogo di Regione ed in comuni limitrofi, che ne abbiano fatto richiesta.

“Siamo contenti che la dirigente scolastica del Convitto Nazionale di L’Aquila, Prof.ssa Serenella Ottaviano, abbia pensato alla Guardia di Finanza per consegnare la strumentazione informatica dell’Istituto – spiega il Comandante Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Gianluigi D’Alfonso – In questo modo possiamo contribuire a dare la possibilità a molti studenti, che non hanno a disposizione adeguate attrezzature, di poter partecipare attivamente alle video lezioni ed utilizzare la didattica a distanza, come previsto dalla normativa vigente”.

La Guardia di Finanza è impegnata ogni giorno a fornire il proprio supporto operativo all’attuazione delle misure di contenimento dell’emergenza da Covid-19, contenute nei recenti provvedimenti governativi.

Oltre ai controlli su strada sull’osservanza dei divieti di assembramento o di circolazione delle persone, quale polizia economico-finanziaria, è chiamata a vigilare sul rispetto delle norme da parte degli esercizi commerciali; ad operare nel contrasto delle pratiche anticoncorrenziali o manovre speculative sui prezzi attuate soprattutto sui dispositivi di protezione individuale e sui prodotti disinfettanti nonché a ricercare possibili frodi in commercio o di rialzo fraudolento dei prezzi a danno di cittadini.
In relazione alla collaborazione con l’istituto scolastico aquilano, la Guardia di Finanza dimostra ancora una volta di essere in prima linea, vicino a chi ha bisogno, per fornire il proprio aiuto nelle situazioni critiche, quale quella emergenziale in atto, nelle quali è chiamata ad intervenire.