Quantcast

Coronavirus, è ufficiale: slittano le elezioni amministrative

Slittano le lezioni amministrative di primavera. C'è l'ok del Consiglio dei Ministri. Da definire la data del voto: tra luglio e novembre.

È ufficiale, slittano le elezioni amministrative in Italia. Voto rimandato, quindi, in 48 Comuni della provincia dell’Aquila, tra cui Avezzano, commissariato dallo scorso 10 giugno 2019.

Arrivato il via libera del Consiglio dei Ministri allo slittamento delle amministrative. La decisione era nell’aria già da tempo, a causa dell’emergenza sanitaria da coronavirus e delle relative misure restrittive adottate per scongiurare il rischio contagio.

Un’emergenza, quindi, che va a ridisegnare anche i tempi tecnici necessari per il rinnovo delle assisi comunali.

Saranno 60 i Comuni al voto in tutta la Regione, tra cui Chieti. 48 le amministrazioni che si rinnoveranno nell’intera provincia dell’Aquila e 12 i Comuni chiamati alle urne nell’area marsicana. Probabilmente si voterà in autunno: la data, tuttavia, non è ancora stat definita.

Nel testo del decreto è attesa, infatti, la definizione delle finestre entro le quali ciascuna Regione chiamata al voto potrà indire le elezioni. L’ipotesi approdata sul tavolo all’inizio della riunione era quella di una finestra larga che andasse dalla metà di luglio al mese di novembre.