Cavalli a rischio a causa del Coronavirus

Cavalli a rischio a causa del Coronavirus, l'appello di un'imprenditrice aquilana, titolare di un maneggio.

Coronavirus, è emergenza anche per chi ha i maneggi o per gli allevatori di cavalli che a causa del blocco delle attività non riescono a far fronte alle spese di sopravvivenza degli animali.

É il caso ad esempio di Lucia Di Donato, amante dei cavalli, ex amazzone a livello agonistico ed istruttrice di secondo livello della Lega Italiana Sport Equestri che dopo tanti anni di competizioni in giro per l’Italia, ha realizzato il sogno di aprire un suo maneggio a Cagnano, dove la passione per il cavallo ha avuto inizio.

Lucia, in questo momento di emergenza a causa del Coronavirus ha scritto un lungo post sul suo profilo Facebook, con cui ha fatto presente le necessità e i problemi che sta affrontando.

Il maneggio di Lucia è chiuso e in ogni caso i suoi cavalli hanno le necessità del quotidiano, alle quali deve far fronte pur non avendo entrare a causa delle chiusure.

“Non ce la facciamo più! Il governo non ha nessuna intenzione di aiutare chi è nella nostra situazione, sono stanca, sto continuando a lavorare senza sosta né riposo. È tutto davvero troppo assurdo, chiediamo solo di lavorare, non vogliamo fare elemosine ma solo lavorare! In questa situazione rischiamo di impazzire!! Tante persone meravigliose ci hanno aiutato ad arrivare fino a qui, anche se non spettava a queste persone, ma spettava a chi ci ha costretti in questa situazione. Non si può pensare di togliere ogni libertà costituzionale ad ogni individuo senza pensare alle conseguenze! Ma con cosa pensavano che avremmo vissuto! Se potevamo vivere senza lavorare perché avremmo dovuto crearci un lavoro?”.

banner_doc

Abbiamo delle vite sulle nostre spalle, non possiamo fregarcene ed aspettare i ridicoli live su Facebook del nostro presidente del consiglio! Ora BASTA! nonostante gli sforzi di tante persone probabilmente non riusciremo nel nostro obiettivo e credo che la spiegazione sia che ovviamente tutti ormai sono rimasti con il portafogli vuoto! Io ho già rinunciato a tutto ciò che rientra nelle mie necessità per sfamare i miei cavalli! Cosa altro posso fare??? Ma avete capito o no che staremo così per molti mesi?? Avete capito che quando ci saranno le famose riaperture ci vorranno mesi per tornare alla normalità?”

O pensate che l’economia italiana si riprenderà per magia a giugno?? Davvero sta bene a tutti restare in questo limbo??? Come farete ad andare avanti anche dopo con le restrizioni che ci saranno per mesi??? L’Italia è l’unico paese che sta adottando questa politica di autodistruzione economica in tutto il mondo! Chi pensate che ci salverà ve lo siete chiesto? Nessuno. Ringrazio i miei parenti americani, ringrazio gli splendidi amici (pochi ma buoni!) che ci stanno aiutando, in ogni modo un amico può essere aiutato, le molte persone meravigliose che non conoscevo e che comunque hanno deciso di aiutarci e conoscenti che mi hanno lasciato senza parole per il loro aiuto completamente inaspettato! per tutti loro io ci sarò sempre!”.

“La vita a volte ti gioca questi scherzi forse per farti aprire gli occhi, ho sopravvalutato troppi e sottovalutato alcuni, chiedo venia per i miei errori, dopo questa esperienza sarò una persona diversa, non dimenticherò mai una mano tesa, come non dimenticherò le assenze, voglio circondarmi solo di chi ha un cuore grande, ai quali non farò sentire mai la mancanza! Ed una cosa è certa per i miei animali continuerò a lottare sempre perché loro hanno un cuore grande!”.

g8