Allarme legionella al Progetto Case di Coppito

Allarme legionella al Progetto Case. Un uomo è stato ricoverato al San Salvatore. Il Comune procede con la sanificazione.

Un caso di legionella ha messo in allarme gli inquilini del Progetto case di Coppito.

Adesso, il Comune dell’Aquila provvederà a sanificare il Progetto Case.

Nei giorni scorsi, un uomo residente al progetto Case, aveva manifestato dei sintomi tra l’atro riconducibili al Coronavirus. Dopo gli esami del caso si è scoperto che era positivo al batterio della legionella.

E si era temuto il peggio tanto che alcuni residenti hanno riferito di aver visto personale sanitario vestito con tute di protezione e altri dispositivi recarsi a Coppito 3 nella casa dell’uomo che è stato poi ricoverato.

La legionella, che sarebbe arrivata al Progetto Case tramite l’acqua delle condutture, non è meno pericolosa del Coronavirus e non va assolutamente sottovalutata.

I sintomi possono essere facilmente confusi con il Coronavirus dal momento che riguardano le vie respiratorie.

Intanto, un cartello apparso ieri fuori il condominio del Case interessato ha avvisato i condomini che sarebbe partito, come in effetti è avvenuto, un nuovo ciclo di sanificazione dell’impianto idrico sanitario.

In questi giorni quindi i condomini del Case non possono usare l’acqua calda per uso igienico sanitario e questo fino a successiva comunicazione prevista per il giorno 20, quando la Asl farà dei controlli e un nuovo prelievo per verificare che si tutto a posto.

Come riporta Il Messaggero, il focolaio di legionella è stato individuato nella tubatura di un solo appartamento, nelle condutture dell’acqua.

Il Comune dell’Aquila, a quel punto ha deciso di intervenire sulla piastra nella sua totalità con un intervento distinto in diverse fasi.